Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


I Testimoni di Geova di Santa Fe costruiscono la loro terza Sala del Regno nella città

Yasmin Khan

Santa Fe, New Mexico (USA)


E’ un’opera basata sull’amore. Centinaia di Testimoni di Geova di Santa Fe stanno unendo le forze insieme ad altri centinaia di Testimoni provenienti da tutta la regione al fine di costruire una nuova Sala del Regno. Il tutto in pochi giorni di lavoro.
A partire dal 1980 è stata introdotta, da parte dei fratelli e delle sorelle Testimoni di Geova, la tecnica standard edilizia che prevede la costruzione delle proprie Sale del Regno in uno o due fine settimana. Le sei congregazioni dei Testimoni di Geova di Santa Fe, ognuna delle quali è composta da almeno 80 o 90 Testimoni, stanno ora lavorando insieme a volontari provenienti da tutte le congregazioni della regione con l’obiettivo di edificare la terza Sala del Regno nella zona sud della città. Progettisti provenienti dalle congregazioni di El Paso e Albuquerque, elettricisti provenienti da Las Cruces e piastrellisti provenienti da Chama stanno offrendo generosamente il loro talento al fine di erigere il luogo su una superficie di ca. 465 metri quadrati.
”Sarebbe stato sicuramente più facile per tutti noi assumere manodopera pagata per costruire l’edificio”, ha spiegato Keith Edwards, un Testimone di Geova di Santa Fe. “Ma non vogliamo abusare dei fondi costituiti dalle contribuzioni volontarie delle congregazioni, per cui abbiamo scelto di costruirla da noi stessi”.
Edwards ha inoltre spiegato che il lavoro dei volontari è servito a dimezzare i costi totali per la costruzione. Il progetto totale è stimato intorno ad un prezzo di 420.000 €, compresi i materiali di costruzione ed i permessi. Il terreno è costato 240.000 euro, cifra che comprende l’acquisto avvenuto sei mesi fa dei doppi lotti di terreno fuori dalla Cerrilos Road. La maggior parte dei fondi proviene dalle congregazioni locali.
Luis Terrazas, un membro di una delle due congregazioni di lingua spagnola di Santa Fe, ha detto che il vantaggio di contenere bassi i costi di costruzione non è l’unico motivo per cui si preferisce costruire la Sala per proprio conto.
”E’ lo spirito che sta dietro il tutto. L’unità”, ha spiegato Terrazas, osservando il cantiere della costruzione ora circondato da un’alta muratura in blocchi di cemento eretta da 150 volontari tre settimane fa. Le congregazioni locali stanno ora attendendo che tutti i permessi inerenti i lavori di costruzione vengano approvati, cosa che può occorrere fino a sei settimane. Quando essi saranno approvati, più di 500 volontari provenienti da tutte le congregazioni della regione, i quali raggiungeranno El Paso, si riuniranno ed insieme costruiranno l’intera struttura in tre o quattro giorni.
”Noi stiamo pianificando il tutto per un solo fine settimana, ma a volte potrebbero essere necessari quattro giorni”, ha detto Edwards. Egli ha inoltre spiegato che ci sono alcuni semplici ed attraenti progetti di costruzione da cui viene scelto un determinato stile per la Sala del Regno, dipendente dal luogo in cui si trova e dalla grandezza delle congregazioni che useranno l’edificio.
Diana Castillo, anche lei una Testimone della locale congregazione spagnola, ha detto che la cosa più meravigliosa dei lavori di costruzione è quello di poter lavorare insieme e potersi aiutare gli uni gli altri.
"Nessuno si ritiene migliore di un altro", ha detto Diana Castillo, in un momento in cui si sta rilassando al sole dopo aver iniziato a lavorare prestissimo la mattina. "Siamo tutti fratelli che servono lo stesso Dio. Stiamo facendo la cosa migliore che potremmo fare".



fonte