Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Ufficiali del FSB fanno irruzione in una Sala del Regno dei Testimoni di Geova in Russia



YEKATERINBURG, Russia – Mercoledì 16 luglio, alle ore 11 di mattino, ufficiali del servizio di sicurezza FSB [Federalnaja Služba Bezopasnosti, organizzazione per la sicurezza statale russa, N.d.R.] sono giunti alla Sala del Regno dei Testimoni di Geova a Yekaterinburg ed hanno trattenuto 18 membri presenti, alcuni dei quali stavano facendo lavori di riparazione all’edificio, mentre altri stavano facendo le prove per una imminente assemblea biblica. I funzionari hanno perquisito i locali ed hanno sequestrato letteratura religiosa basata sulla Bibbia. Hanno rifiutato di permettere ai Testimoni di usare i loro telefoni cellulari per contattare un avvocato. Circa cinque ore dopo, i 18 sono stati rilasciati.

I motivi addotti per l’irruzione erano che l’Ufficio del Procuratore della Città di Asbest aveva iniziato un procedimento penale sfidando la natura della letteratura religiosa distribuita dai Testimoni di Geova. La stessa letteratura pubblicata dai Testimoni di Geova è disponibile liberamente e ben conosciuta a livello internazionale. I Testimoni di Geova regolarmente la provvedono a molte delle principali biblioteche del mondo. In Russia, la letteratura è stata già sottoposta ad uno studio condotto da esperti del Ministero della Giustizia della Federazione Russa a seguito dell’adozione della Legge Federale sulla Libertà di Coscienza e sulle Associazioni Religiose.

Durante l’epoca sovietica, migliaia di uomini, donne, e bambini erano stati esiliati in Siberia (ed in altri luoghi) a motivo della loro “attività anti-sovietica”, nonostante nei fatti ciò dipendesse semplicemente dal fatto che professavano la loro fede. In un decreto del 14 marzo 1996, il Presidente della Federazione Russa aveva condannato il “lungo periodo di terrore scatenato dal regime del Partito Bolscevico Sovietico contro i ministri e gli appartenenti di tutte le confessioni”. Tramite lo stesso decreto, veniva ordinato all’Ufficio del Procuratore Generale ed al FSB di “realizzare la reintegrazione dei cittadini russi che erano stati ingiustamente accusati di violazioni politiche, statali e penali, imprigionati, soggetti ad altre forme di privazione o restrizione dei loro diritti in relazione alle loro attività o convinzioni religiose”. Negli anni seguenti, migliaia di Testimoni di Geova sono stati reinseriti nella società quali vittime della repressione politica.

Vasilii Kalin, Presidente del Centro Amministrativo dei Testimoni di Geova in Russia, ha dichiarato: “Vista questa storia, i recenti eventi di Asbest sono molto difficili da comprendere. E’ una seria preoccupazione vedere la nazione intraprendere questi passi per limitare la libertà di coscienza e di religione”.



Contatti:
Yaroslav Sivulskiy, telefono +7 911 087 80 09,
E-mail: jwinform@wtbts.org.ru

Marcel Gillet, telefono 32 2 782 0015
Associazione Europea dei Cristiani Testimoni di Geova

Philip Brumley, telefono 845 306 0711
Rappresentante Legale per i Testimoni di Geova



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 16 luglio 2008

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net