Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Russia: Gli opuscoli dei Testimoni di Geova sono temuti come pericolosi nella città di Asbet



Di Geraldine Fagan, Servizio Notizie del Forum 18



Il pubblico ministero Aleksei Almayev ha detto al Servizio Notizie del Forum 18 che la corte di Asbest, città degli Urali, ha scelto di non prendere in considerazione un processo contro i Testimoni di Geova relativo alla distribuzione di letteratura religiosa "estremista", a seguito del fatto che un esame eseguito dagli specialisti della polizia per la sicurezza del FSB non è stato considerato probante. Tuttavia, ha detto che sta proseguendo un’indagine penale e che un’analisi di diverse pubblicazioni dei Testimoni di Geova – inclusa la loro rivista "La Torre di Guardia" – è in corso da parte di un’università locale. "E quando presenteremo una nuova azione legale, pensiamo che la corte sarà più favorevole". L’Ufficio del Procuratore mette in guardia rispetto alle richieste dei Testimoni di Geova di Asbest dicendo che le pubblicazioni sono "apertamente, chiaramente e direttamente mirate ad incitare odio, propaganda dell’esclusività ed umiliazione della dignità umana a causa dell’attitudine di una persona verso la religione". Afferma che l’”aggressività” dei Testimoni di Geova istigherà altri a reagire alle "dichiarazioni blasfeme su cose che considerano sacre". Se trovate "estremiste" dalla corte di Asbest, le pubblicazioni saranno aggiunte all’infinita Lista Federale del Materiale Estremista, che include il paganesimo tradizionale di Maria e la letteratura musulmana. La distribuzione di letteratura contenuta in questa lista può portare, in qualsiasi parte della Russia, ad una condanna a quattro anni di prigione.


Il pubblico ministero della piccola cittadina di minatori di Asbest, nella Regione di Sverdlovsk, sta esercitando pressione per un bando sulla letteratura dei Testimoni di Geova, come appreso dal Servizio Notizie del Forum 18. Se la Corte della Città di Asbest – o qualsiasi altra corte russa – trovasse estremista le pubblicazioni dei Testimoni di Geova, la loro aggiunta alla Lista Federale del Materiale Estremista estenderebbe un divieto sulla loro distribuzione nell’intera Russia. I Testimoni di Geova che continuano a distribuire i testi rischierebbero una condanna a quattro anni di prigione ai sensi dell’Articolo 282 del Codice Penale.

L’ulteriore mossa indica un inasprimento del limite nell’applicazione delle accuse di estremismo religioso. Inizialmente usavano questa norma contro i presunti membri del misterioso movimento radicale Islamico Hizb-ut-Tahrir. Tuttavia, i Testimoni di Geova, i pagani tradizionalisti di Maria e le scuole tataro-turche sono l’obiettivo più recente.

La Corte della Città di Asbest ha scelto di non esaminare un processo del 10 giugno scorso che accusava i locali Testimoni di Geova con la distribuzione di letteratura religiosa estremista in quanto un esame condotto dagli specialisti della polizia per la sicurezza del FSB non è stato ritenuto probante, come spiegato al Forum 18 l’11 luglio dal pubblico ministero di Asbest Aleksei Almayev. Proseguendo la continua indagine penale, comunque, l’Università degli Urali Maksim Gorky sta preparando un’analisi letteraria indipendente entro agosto, ha aggiunto Almayev. "E quando presenteremo una nuova azione legale, pensiamo che la corte sarà più favorevole".

Con le analisi ancora incomplete, Almayev si è rifiutato di commentare sulla presunta natura estremista dei testi dei Testimoni di Geova.

Leonid Masalov, vice-presidente della Sezione Investigativa Interdistrettuale di Asbest appartenente all’Ufficio del Pubblico Ministero della Regione di Sverdlovsk, ha ammesso al Forum 18 il 10 luglio che il suo dipartimento aveva sovrinteso al precedente esame, ma ha declinato di commentare per telefono sul contenuto dei testi dei Testimoni di Geova.

Il 21 maggio, l’Ufficio del Pubblico Ministero di Asbest ha inviato due avvertimenti relativi alla distribuzione di letteratura "estremista" alla folta comunità locale di 80 Testimoni di Geova – un gruppo religioso non registrato ai sensi della Legge Religiosa del 1997 – ed all’organizzazione religiosa regionale di Yekaterinburg, centro amministrativo della Regione di Sverdlovsk. Questi hanno costituito le basi del processo fallito del 10 giugno, come ha detto Almayev al Forum 18.

Visionato dal Forum 18, l’avviso di Yekaterinburg cita un esame del 15 aprile di tre pubblicazioni confiscate ai Testimoni di Geova di Asbest – "La Torre di Guardia", "Svegliatevi!" e "Accostiamoci a Geova". Queste, afferma l’esame, sono "apertamente, chiaramente e direttamente mirate ad incitare odio, propaganda dell’esclusività ed umiliazione della dignità umana a causa dell’attitudine di una persona verso la religione" – tutte vietate ai sensi della Legge sull’Estremismo del 2002.

Le pubblicazioni inoltre "provocano tensione interreligiosa e situazioni conflittuali, di tono Geovista" – un termine dell’epoca sovietica per i Testimoni di Geova – "contro altre religioni, particolarmente verso gli aderenti delle confessioni tradizionali sul territorio della Federazione Russa", afferma l’avvertimento. "Tale aggressione incita le persone a reagire contraccambiando, offesi dalle dichiarazioni blasfeme delle pubblicazioni Geoviste su cose che considerano sacre". Tuttavia, non è stato preso alcun esempio dai testi.

Durante un’irruzione del 7 febbraio sui locali affittati dalla comunità di Asbest, rappresentanti del FSB, della polizia e del pubblico ministero hanno confiscato letteratura religiosa ed hanno interrogato il membro del gruppo Igor Ananyin, secondo i Testimoni di Geova.

La polizia di Asbest ha interrogato nuovamente Ananyin durante la predicazione di casa in casa il 5 giugno. Confiscando la letteratura religiosa, lo hanno accusato di sfidare il monito del 21 maggio, come riportato dai Testimoni di Geova. I membri seguaci del gruppo Yuliya Andreyeva e Valentina Bykova sono state pure per poco tenute agli arresti.

Nella città meridionale di Rostov-on-Don, la corte regionale il 10 luglio ha iniziato ad ascoltare le cause – inclusa la distribuzione di letteratura religiosa estremista – contro un’organizzazione locale di Testimoni di Geova nella città di Taganrog, come ha riferito Yaroslav Sivulsky, della sede centrale dei Testimoni di Geova di San Pietroburgo, al Forum 18 lo stesso giorno.

Nel settembre 2007 l’Ufficio Regionale del Pubblico Ministero di Rostov-on-Don aveva ordinato ai suoi uffici locali di indagare sulle comunità locali dei Testimoni di Geova e di prendere in considerazione la presentazione delle richieste per il loro scioglimento, in parte sulle basi di un’analisi di esperti locali. Questa aveva trovato che i testi distribuiti dai Testimoni di Geova – inclusi "Chi governa veramente il mondo?" e "Cosa insegna realmente la Bibbia?" – contengono "dichiarazioni che umiliano la dignità umana sulla base dell’attitudine di una persona verso la religione" ed "elementi di propaganda dell’esclusività di una religione su un’altra". L’Ufficio ha messo sullo stesso piano entrambe le cose con l’estremismo, perfino quando quest’ultima non compare nella definizione di Legge del 2002 del reato.

Datata 3 settembre 2007 e visionata dal Forum 18, le analisi letterarie degli esperti del Centro di Rostov per gli Studi di Corte trovano che i Testimoni di Geova vedono il mondo come sotto il controllo di Satana. E’ stato stabilito che la Cristianità viene intesa come "Babilonia la Grande", fa notare l’autore dello studio, il filologo Igor Lobanov, perchè il suo clero dominante partecipa alla corrotta vita politica e sostiene le politiche militari delle rispettive nazioni. In contrasto, rivela Lobanov, il movimento dei Testimoni di Geova "è basato sull’idea di un popolo di Dio".

L’analisi di otto pagine degli esperti cita inoltre l’obbligo dei Testimoni di Geova di aiutare tutte le persone, senza badare all’identità nazionale. Lobanov scrive perfino in carattere grassetto che i Testimoni di Geova si sono opposti all’odio ed all’ostilità tra etnie, e dichiara che la loro letteratura "non contiene alcun invito a compiere azioni rivolte contro i rappresentanti di 'Babilonia la Grande'".

Nonostante ciò, il filologo conclude che la letteratura dei Testimoni di Geova fa "incitare l’odio verso il mondo cristiano" – perfino se non fa alcun invito per compiere azioni contro di ciò. Ha anche sostenuto che essa contiene "dichiarazioni che umiliano la dignità umana sulla base dell’attitudine di una persona verso la religione" ed "elementi di propaganda dell’esclusività di una religione su un’altra". Questo perché i Testimoni di Geova sono identificati con l'"Israele di Dio" e la loro fede come l’unica vera religione, "dove tutti gli altri movimenti cristiani sono dichiarati satanici", spiega Lobanov. "Tali dichiarazioni sono indubbiamente capaci di umiliare la dignità non solo del clero non credente ai Testimoni di Geova, ma anche i sentimenti del fedele medio".

Un portavoce del Centro di Rostov per gli Studi di Corte si è rifiutato di commentare le analisi al Forum 18 il 26 maggio.

Precedentemente, le sentenze sul presunto estremismo islamico avevano contato sulle analisi letterarie degli esperti le quali generalmente confondono la propaganda di superiorità dei cittadini che credono ad una particolare credenza religiosa – giustamente definita come estremismo dalla Legge del 2002 – con la propaganda della superiorità delle credenze religiose stesse, un principio fondamentale della libertà religiosa.

Forum 18 non ha ricevuto alcuna risposta dall’Ufficio Regionale del Pubblico Ministero di Rostov-on-Don alle domande inviate per fax come richiesto il 26 maggio, malgrado una successiva chiamata telefonica.

Le pubblicazioni in questione ad Asbest e nella regione di Rostov-on-Don sono distribuite dai Testimoni di Geova senza ostacoli in numerose nazioni.

Mentre accadeva il bando delle locali organizzazioni dei Testimoni di Geova di Mosca per altri motivi nel 2004, la Corte del Distretto della capitale russa Golovinsky aveva fallito nel trovarle colpevoli di estremismo. I Testimoni di Geova hanno inviato un appello contro questa lunga e continua persecuzione alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo l’11 dicembre 2001, aggiornato da materiale supplementare il 15 dicembre 2004. Tuttavia, la Corte non si è ancora pronunciata sull’ammissibilità di questo reclamo, come ha detto al Forum 18 il 9 luglio Matthew Pannell dei Testimoni di Geova di San Pietroburgo.

Nel settembre 2004 Aleksandr Chernogorov, fino a poco tempo fa governatore della Regione meridionale di Stavropol, ha collegato il "Geovismo" con il "Wahhabismo" – un termine in uso nell’ex Unione Sovietica per l’estremismo islamico – nel descrivere la principale minaccia a "quelle confessioni che costituiscono il fondamento della pace civile".



RUSSIA: {Note della Redazione Cristiani Testimoni di Geova.net}




La Federazione Russa, principale successore dell'Unione Sovietica, è uno stato che si estende per oltre 17.000.000 km² tra l'Europa e l'Asia nell'area settentrionale del continente eurasiatico, con più di 140.000.000 abitanti.
La Federazione Russa è una democrazia federativa con un presidente con un notevole potere esecutivo, che risiede al Cremlino e nomina le più alte cariche ufficiali dello stato e può far passare dei decreti, senza il consenso del parlamento. Il parlamento Russo è un parlamento bicamerale.
La religione principale, è il cristianesimo ortodosso rappresentato dalla Chiesa ortodossa russa. A seguire per diffusione vi è l'Islam e altre significative minoranze di protestanti, cattolici, buddhisti, induisti. Per via dell'ateismo di stato del passato regime comunista sono diffusi ateismo e agnosticismo.

Rapporto dall'annuario 2008: Russia

Popolazione: 143.221.000
Proclamatori: 150.056
1 Proclamatore su: 954
2007 Media Proclamatori: 146.377
Percentuale d'aumento: 4%
Battezzati anno 2007: 9.121
Numero di congregazioni: 1.663
Media Studi biblici: 118.606
Presenti Commemorazione: 286.237



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito del Forum 18, in data 14 luglio 2008, da parte del reporter Geraldine Fagan, del Servizio Notizie del Forum 18 (www.forum18.org)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net