Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Lezioni apprese dal risultato delle laparotomie di emergenza senza sangue su donne Testimoni di Geova che si presentano in extremis con rotture di utero



Chigbu B., Onwere S., Kamanu C., Aluka C., Okoro O., Feyi-Waboso P., Onichakwe C.
Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia, Abia State University Teaching Hospital, PMB 7004, Aba, Nigeria, chigbub@yahoo.com.



OBIETTIVO: Abbiamo comparato gli esiti delle laparotomie di emergenza senza sangue per la rottura uterina in venti donne Testimoni di Geova (JW) che si trovavano in uno stato di shock emorragico con altre 45 donne che hanno ricevuto trasfusioni di sangue.

METODO: Sono state riesaminate le documentazioni dei casi inerenti le venti donne Testimoni di Geova che, tra il 1° gennaio 2000 ed il 31 dicembre 2006, si erano sottoposte a laparotomie di emergenza senza sangue per rotture di utero complicato da shock emorragico. Abbiamo anche riesaminato le documentazioni dei casi di altre 45 pazienti che si erano sottoposte a procedure chirurgiche similari per analoghe indicazioni e nelle quali era stato trasfuso sangue. Le variabili confrontate nei risultati erano decessi materni, morbidità infettiva, sindrome da distress respiratorio acuto, coagulazione intravascolare disseminata, lunghezza del supporto ventilatorio per laparotomia, e lunghezza della degenza post-partum.

RISULTATI: Le caratteristiche demografiche ed ostetriche erano simili in entrambi i gruppi. Diciassette delle venti pazienti Testimoni di Geova che avevano rifiutato le trasfusioni di sangue sono sopravvissute alle laparotomie e sono state dimesse a casa in buona condizione. Tre sono morte di peritonite. Anche sei delle 45 pazienti che avevano ricevuto le trasfusioni di sangue sono morte di peritonite ed una è morta di coagulopatia intravascolare disseminata. La durata media della degenza post-partum è stata 8 giorni nel gruppo delle pazienti trasfuse e 7 giorni nel gruppo delle non trasfuse. La coagulazione intravascolare disseminata si è verificata in due delle pazienti trasfuse. Nessun caso di sindrome da distress respiratorio acuto o di embolia di liquido amniotico è stata identificata in ciascun gruppo.

CONCLUSIONE: I pazienti che si trovano in shock emorragico causato da rottura uterina e rifiutano le trasfusioni di sangue possono essere ancora salvati in un ambiente con risorse minime. Lo studio aggiunge l'evidenza che le procedure chirurgiche specializzate possono essere eseguite sui pazienti Testimoni di Geova senza trasfusioni di sangue o di derivati del sangue.


PMID: 18677500 [PubMed – fornito dall'editore]



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito "NCBI PubMed", nel mese di Agosto 2008 con i seguenti riferimenti: Arch Gynecol Obstet. 2008 Aug 2. (http://www.ncbi.nlm.nih.gov)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net