Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


"Ecco perché non celebriamo il Natale"



Il Natale si celebra in tutto il mondo, anche in molti paesi non cristiani. Poiché questa festa è accettata dalla maggioranza delle religioni della cristianità, potrebbe sembrare alquanto strano che i cristiani testimoni di Geova preferiscano non celebrarla. Qual è uno dei motivi?

Come dichiarano esplicitamente molte enciclopedie, la nascita di Gesù fu fissata al 25 dicembre per farla coincidere con una festa pagana di Roma: “Riguardo al giorno e al mese di questa nascita [di Gesù] i Vangeli sono muti . . . L’introduz[ione] nella liturgia del 25/12 come festa della Natività di Cristo non sarebbe avvenuta che in vista di opporre una festa cristiana alla festa pagana della nascita di Mitra (solis invicti) celebrata il 25/12 nel paganesimo del sec. III e IV”. - Dizionario Ecclesiastico, UTET, vol. II, p. 1102.

La Grande Enciclopedia GE 20 (De Agostini, 1971-1989) afferma: “Si celebrava [presso i romani] anche il natale di certe divinità di cui era significativa la ‘nascita’ (p. es. del Sole Invitto e di Mithra). Per quest’ultimo dio il n. era celebrato il 25 dicembre e costituiva un’importante festa solstiziale, ereditata poi dal cristianesimo come n. di Cristo. I primi natali cristiani datano dall’inizio del sec. IV. Alla scelta del 25 dicembre contribuì anche il simbolismo naturale: festeggiare, cioè, nei giorni in cui la luce comincia a ricrescere, dopo il solstizio d’inverno, il n. di Cristo ‘sole di giustizia e di verità’, che dissipa le tenebre del mondo”. — Vol. XIII, p. 420.

Riconoscendo che al di la delle origini per moltissimi bellunesi il Natale è una festa importante stiamo distribuendo gratuitamente in tutta la provincia due pubblicazioni basate sulla vita e il ministero di Gesù: Il più grande uomo che sia mai esistito e Ascoltate il Grande Insegnante.


Cristiano Cressoni
Testimoni di Geova della provincia di Belluno





Questo articolo è stato pubblicato sul quotidiano Il Gazzettino edizione di Belluno, in data 21 dicembre 2008, da parte di Cristiano Cressoni, rubrica Lettere e opinioni, pagina 19