Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Un’altra corte del Kazakistan difende i diritti delle minoranze religiose





ATYRAU, Kazakistan – La Corte della Città di Atyrau ha sostenuto il diritto dei Testimoni di Geova di avere la registrazione legale in quella città. La decisione, sancita il 15 dicembre 2008 dal Giudice Sabirova, arriva dopo sette tentativi respinti in sette anni da parte del Dipartimento di Giustizia e dell’Akimat, o ufficio del governo locale.

La comunità dei Testimoni di Geova di Atyrau è formata da meno di 50 membri. Ha iniziato la propria sfida in tribunale il 2 dicembre 2008. Atyrau ha una popolazione di circa 200.000 abitanti ed è situata nel Kazakistan occidentale vicino al Mar Caspio. I Testimoni di Geova esistono in Kazakistan da circa 100 anni e sono legalmente registrati come sede centrale da più di 10 anni. Ci sono comunità registrate in tutto il Kazakistan; Atyrau è rimasta l’unica regione a respingere la registrazione, una procedura necessaria alle comunità religiose per radunarsi per la preghiera e l’adorazione.

“Apprezziamo il fatto che il rappresentante del Dipartimento della Giustizia oggi in udienza abbia onestamente detto alla corte che il rifiuto della registrazione è stato illegale e che ora saranno registrati come piccola congregazione. Ha avuto coraggio per ammettere l’errore”, ha detto Alexander Rozinov, uno dei ricorrenti alla corte in rappresentanza per i Testimoni di Geova. “Spero che questa decisione sia l’inizio di un nuovo capitolo per la libertà religiosa ad Atyrau”.

“Ho pregato per questo”, ha detto la 70enne Zoya Egorova. “Sono stata multata per l’equivalente di 1.000 dollari americani per essermi radunata insieme ai miei compagni di fede per la preghiera e lo studio della Bibbia. Sono solo una pensionata”. Durante gli scorsi due anni, otto membri della comunità sono stati multati per un totale di 7.500 dollari americani per essersi radunati in un appartamento privato senza la registrazione locale. Sono apparsi tutti davanti al Giudice Sabirova. Alcuni hanno testimoniato in merito alle irruzioni della polizia alle loro adunanze ed anche all’imposizione del peso di severe pene pecuniarie, solo perché si erano radunati per l’adorazione.

I termini dell’ordinanza giudiziaria hanno incluso un accordo secondo cui il Dipartimento della Giustizia registrerebbe la comunità con l’obbligo che i rappresentanti del Dipartimento della Giustizia riferiscano alla Corte dal 15 gennaio 2009. “Abbiamo fiducia che i funzionari porteranno tutto a termine e che non ci saranno ulteriori indugi”, ha detto Alexander Rozinov.


Polat Bekzhan, telefono: +7 727 226 33 63
Centro Religioso dei Testimoni di Geova nella Repubblica del Kazakistan
Gregory Olds, telefono: +1-646-269-3464
Philip Brumley, telefono: +1-845-306-0711
Ufficio Legale dei Testimoni di Geova



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 6 gennaio 2009

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net