Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Terapia con eritropoietina ricombinante umana in Testimoni di Geova gravemente malati



Ball A.M., Winstead P.S.
Dipartimento di Farmacologia, Ospedale dell’Università della Pennsylvania, Philadelphia, Pennsylvania 19104, USA.



Le trasfusioni di sangue ed i derivati del sangue sono spesso dati come misure salvavita in pazienti con malattie critiche. Tuttavia, alcuni pazienti, come i Testimoni di Geova, potrebbero rifiutare la loro somministrazione a motivo delle credenze religiose. I Testimoni di Geova accettano la maggior parte dei trattamenti medici disponibili, ma non le trasfusioni di sangue a motivo dell’interpretazione della loro religione di diversi passaggi della Bibbia.
Da quando l’eritropoietina ricombinante umana (rHuEPO) è divenuta disponibile, sono stati riferiti diversi casi nei quali la rHuEPO è stata somministrata con successo a Testimoni di Geova gravemente malati.
La somministrazione di rHuEPO, insieme ad altre tecniche per il risparmio del sangue, ha dimostrato di saper aumentare i livelli di emoglobina e di sopravvivenza nei pazienti che hanno subito traumi, ustioni, interventi generici, o emorragie gastrointestinali.
Abbiamo svolto una ricerca nella letteratura medica di MEDLINE e negli archivi dell’International Pharmaceutical Abstracts relativa alla terapia con rHuEPO nella popolazione dei Testimoni di Geova. Sono stati identificati quattordici casi nei quali la rHuEPO era stata somministrata a Testimoni di Geova che avevano richiesto il farmaco per la rianimazione in terapia intensiva come alternativa ai derivati del sangue. In ciascuna situazione clinica, la rHuEPO ha stimolato l’eritropoiesi; tuttavia variavano significativamente la data di inizio del trattamento, i dosaggi, la modalità di somministrazione e la durata del trattamento. Inoltre, ha riscontrato dei benefici l’integrazione di agenti aggiuntivi, come il ferro, l’acido folico e la vitamina B12.
L’utilizzo di rHuEPO nei Testimoni di Geova può provvedere un’alternativa alle trasfusioni di sangue o ai derivati del sangue. Sono state studiate anche altre alternative, come i trasportatori di ossigeno a base emoglobinica ed i perfluorocarboni.


PMID: 18956998 [PubMed - in elaborazione]



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito "NCBI PubMed", nel mese di novembre 2008 con i seguenti riferimenti: Pharmacotherapy. 2008 Nov;28(11):1383-90. (http://www.ncbi.nlm.nih.gov)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net