Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Seoul ammette che 5 Testimoni di Geova morirono per i maltrattamenti subiti per il rifiuto a combattere



Seoul, 5 gennaio - Il Governo sud coreano ha oggi riconosciuto la sua responsabilità nella morte di cinque soldati, membri dei Testimoni di Geova, per i maltrattamenti da parte dei loro superiori di fronte al rifiuto di combattere negli anni settanta-ottanta.

Il Ministero della Difesa ammise che furono forzati a portare armi contro i loro principi religiosi durante diversi scontri con la Corea del Nord, secondo l'agenzia locale Yonhap, che aggiunge, si crede siano morti come conseguenza di maltrattamenti.

Una commissione statale concluse che le vittime subirono discriminazione per le loro credenze religiose mentre compivano il servizio militare obbligatorio e che morirono per "violenza di stato".
I membri di questo gruppo religioso rifiutano qualunque forma di militarismo.

Dal 2002 la Corea del Sud offre ai Testimoni di Geova la possibilità di passare un anno e mezzo in prigione per evitare il servizio militare. Prima passavano tre anni in carcere per disobbedienza.
Dalla Guerra di Corea (1950-1953) tutti gli uomini abili hanno l'obbligo di servire per almeno due anni nell'Esercito sudcoreano.

Gli anni in cui successero i fatti furono di particolare ostilità con la Corea del Nord, con cui Seoul ancora non ha firmato un trattato di pace, ma solo un armistizio.


{Note della Redazione Cristiani Testimoni di Geova.net}




La penisola coreana si estende verso l'arcipelago giapponese, e chiude a SO il grande bacino del Mar del Giappone, divisa fra la Corea del Nord o La Repubblica Democratica Popolare di Corea (comunista e filocinese) e la Corea del Sud o Repubblica di Corea (capitalista e filostatunitensee), due nazioni diversissime e a lungo molto ostili.
Si considera un paese singolo, nonostante le divisioni politiche.
La Corea del Nord condivide con la Corea del Sud una forte eredità buddista e confuciana oltre a una storia recente di movimenti cristiani e Chondogyo.

I Testimoni di Geova in Repubblica di Corea:

Popolazione: 48.456.000
Proclamatori: 94.862
1 Proclamatore su: 511
2007 Media Proclamatori: 94.066
Percentuale d'aumento: 2%
Battezzati anno 2007: 3.055
Numero di congregazioni: 1.402
Media Studi biblici: 62.129
Presenti Commemorazione: 142.222



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito El Confidencia, in data 16 gennaio 2009, sezione Actualidad, rubrica sociedad (www.elconfidencial.com)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net