Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


I Testimoni adorano nella nuova Sala del Regno di Concord



E’ come essere a casa


KAREN LANGLEY, Monitor staff
10 Novembre 2008 – 7.10 am



VERONICA WILSON / Monitor staff
Austin Tarbox, 11 anni, di Hillsboro tiene aperta la porta della nuova Sala del Regno
di Concord che ieri è stata usata per la prima volta



Per la sua prima adunanza nella nuova sala del regno di Concord, Mario Zullo, 90 anni, indossa un abito in 3 pezzi. Testimone di Geova di lungo corso, suo padre lavorò come traduttore in italiano per la rivista dell’organizzazione, Zullo si è commosso al completamento del nuovo edificio di mattoni. Lui e sua moglie Emily, 86 anni, sono rimasti a lungo dopo il cantico conclusivo per parlare con altri membri della congregazione e ammirare la delicata tonalità di marrone e gli angoli netti dell’auditorium.

“E’ semplicemente bellissima”, ha detto Emily Zullo. “E’ come essere a casa”.

I membri della congregazione traslocarono in agosto, quando la vecchia Sala del Regno fu demolita. Fino alla scorsa settimana si sono radunati a Wilmot, Laconia e in una località di Concord. Tre congregazione di 120 membri circa ora si raduneranno nella nuova sala in East Side Drive.

La precedente sala fu costruita nel 1970 ed era priva di adeguato riscaldamento, luci esterne e accesso per i disabili. Da quando la nuova sala è stata completata i vicini si sono complimentati per il colore rosso dei mattoni esterni, ha detto Russ Allard, responsabile del locale comitato di costruzione dei Testimoni.

Come in ogni costruzione di Sale del Regno, tutto il lavoro è stato eseguito da testimoni di Geova volontari della locale congregazione e non solo. Fra le 500 e le 700 persone hanno lavorato alla costruzione, pulito, portato i volontari e cucinato 3 pasti al giorno per i lavoratori ha detto Allard.
Sebbene ai testimoni non sia richiesto di lavorare alla costruzione della sala quasi tutti ne hanno preso parte. Come per la frequenza alle adunanze e per l’opera di predicazione, aiutare a costruire una Sala del Regno è considerato una forma di sacro servizio. Molti testimoni donano il loro tempo per lavorare alla costruzione di Sale del Regno in tutta la regione.

“Spendi il tuo tempo e le tue capacità volontariamente per qualcosa che reca lode a Geova”, ha detto Curtis Ryder un residente di Epsom che ha lavorato 2 giorni a settimana per posare il pavimento e la moquette.

L’organizzazione è specializzata nella gestione di progetti di costruzione su base volontaria in tutto il mondo. I testimoni volontari hanno lavorato con la FEMA a progetti di ricostruzione dopo l’uragano in Louisiana e Florida, ha detto Philip Guckenbiehl, un anziano di congregazione
“Non vogliamo aiutare solo noi stessi, ma allargarci ad altri”, ha continuato Philip Guckenbiehl.
Con il lavoro quasi totalmente volontario, anche da parte di testimoni che lavorano come professionisti nel mondo delle costruzioni, la gran parte del costo del progetto di costruzione di Concord è rappresentato dai materiali di costruzione, che sono costati alla congregazione circa 500.000 dollari. Il denaro è frutto di contribuzioni volontarie da parte dei membri della congregazione a cui si è aggiunto un prestito da parte del quartier generale (Betel N.d.R.) dell’organizzazione a Brooklyn.

Più di un membro della congregazione ha detto di essere stato felice del lavoro in comune nonché di aver realizzato questo edificio.

Per Vera Altmannsberger, una residente di Contoocook che bussa alle porte per la testimonianza alcuni giorni a settimana, il progetto è stata un’opportunità per rafforzare i propri legami con i conservi della congregazione.

"Trascorrere ore spalla a spalla in quest’opera ci ha fatti avvicinare come se fossimo una famiglia", ha detto Vera.

I testimoni si radunano insieme nella Sala del Regno 3 volte a settimana, ha detto, nell’adunanza domenicale per un discorso e una trattazione, durante la settimana per un corso sull’opera di ministero e per uno studio biblico.

Ora che la Sala del Regno è completa, i membri della congregazione torneranno a concentrarsi sull’opera di predicazione nella comunità.

“Questo è ciò che per noi ha la priorità ha detto Altmannsberger. La nostra principale vocazione è condividere le incoraggianti verità bibliche con la persone, in merito ad un tempo in cui staremo molto meglio qui sulla terra”.



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito Concord Monitor, in data 10 novembre 2008, da parte del giornalista Karen Langley, rubrica News, sezione Local headlines (www.concordmonitor.com)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net