Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Giovane contrario al servizio militare vince in giudizio contro lo stato boliviano

Associated Press

La Paz, Bolivia - Un giovane, che si è rifiutato di prestare servizio militare per le sue credenze religiose, ha vinto in giudizio contro lo stato boliviano a seguito di una sentenza della Corte Interamericana dei Diritti Umani (CIDH) che ha accolto la sua istanza, come si ha avuto notizia martedì.

La CIDH ha sentenziato a favore di Alfredo Díaz Bustos a cui si era appellato facendo richiesta di obiezione di coscienza e lo stato boliviano non ha solo assicurato che rispetterà la decisione ma si impegnerà a integrare nella sua legislazione questa figura legale, ha fatto sapere martedì alla stampa il difensore del Paese, Waldo Albarracín.

"È un precedente importante affinché lo Stato e la Legislazione militare integrino l'obiezione di coscienza", ha detto.

La sentenza permetterà a Díaz Bustos, un Testimone di Geova, di non presentarsi in caserma e di ottenere il suo libretto militare senza nessun costo finanziario.

Díaz Bustos che motivò la sua obiezione a ragioni religiose, nella sua istanza perse in tutti i tribunali boliviani prima di ricorrere alla CIDH con l'appoggio del difensore del Paese. I giuristi hanno però indicato che la sentenza si applica solo in questo caso e non si adatta alla giurisprudenza.

In Bolivia il servizio militare è obbligatorio.



fonte