Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Austria : Testimoni di Geova riconosciuti



Il movimento dei Testimoni di Geova ha ottenuto oggi lo statuto ufficiale di religione in Austria, applicando cosi la sentenza della Corte Europea dei diritti dell'uomo (CEDH), ha annunciato il ministero dell'educazione e dei culti.

Quinto movimento religioso per importanza nel paese, con 20.000 addetti, questo movimento millenarista di inspirazione Cristiana, nato negli Stati Uniti nel 19° secolo, diventa la quattordicesima religione ufficialmente riconosciuta dallo Stato Austriaco.
Questa decisione è stata presa in seguito ad una sentenza della CEDH, che ha posto fine in Luglio 2008 a 30 anni di procedure del movimento per il riconoscimento da parte di Vienna.

Il nuovo statuto dona ai Testimoni di Geova, come ad altre religioni riconosciute, in particolare il diritto di sospendere le tasse di culto, di insegnare la religione nelle scuole e di disporre di cappellani ospedalieri e militari.

Il movimento ha salutato “un passo positivo per la libertà di culto e il rispetto dei diritti delle minoranze”, e assicurato di non voler ricorrere né alla tassa né al diritto di dispensare gli insegnamenti nell'ambito scolastico.

Presenti in Austria a partire del 20° secolo, i Testimoni Di Geova sono stati perseguitati dai nazisti per il loro rifiuto di prendere le armi.

La Chiesa Cattolica rappresenta la prima religione in Austria, paese concordatario, con 5,6 milioni di fedeli. Seguono le confessioni musulmane (400.000) e protestanti (375.000).



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito Le Figaro, in data 7 maggio 2009, rubrica Flash Actu (www.lefigaro.fr.)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net