Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Testimoni di Geova: probabile appello alla Corte federale



North Smithfield - Con un’azione che potrebbe momentaneamente riaprire le speranze dei procuratori legali, la Zonign Board* della città di North Smithfield la scorsa settimana ha votato per respingere la destinazione di un lotto di terra alla costruzione di una Sala del Regno in Route 102, 4,4 acri a poca distanza ad ovest di Piazza Slatersville.

La decisione unanime dei procuratori era un avvertimento: si sarebbero rivolti in appello o alla Corte Superiore di Rhode Island, o più probabilmente alla Corte Federale degli Stati Uniti.

“Normalmente l’appello in casi del genere dovrebbe essere fatto alla Corte Superiore, ma poiché si tratta di un caso raro, avendo a che fare con una istituzione religiosa, abbiamo quella che noi chiamiamo “due morsi ad una mela”, cioè possiamo rivolgerci o alla Corte Superiore o alla Corte Federale” ha detto l’avvocato John Shekarchi, dichiarando al giornale “The Valley Breeze” che i procuratori legali della città dovrebbero aspettarsi un lungo dibattimento.

“Io sarei propenso per la Corte Federale; solitamente è la via più facile,” ha detto Shekarchi. “Ovviamente non c’è niente di certo nella vita, ma mi stupirei se tale Corte non ribaltasse (la decisione della “Zoning Board”)”.

Più di sei mesi dopo “The Breeze” riportò per primo che leader di svariate Sale del Regno nelle vicinanze stavano provvedendo per una nuova costruzione, che sarebbe stata edificata al 1054 di Victory Highway; la “Zonigng Board” a quel punto pensava di aver vinto.

Dozzine di persone nelle immediate vicinanze che si erano già opposte alla proposta di costruire da 4.250 a 4.500 aree pedonali ed oltre 70 aree di parcheggio in una area libera di proprietà di Mary Zurowski, dissero la scorsa estate che una nuova costruzione non solo avrebbe “rovinato” la loro attuale qualità di vita, ma avrebbe aumentato pericolosamente il traffico, creando ulteriori problematiche sulla strada.

“Il traffico è stato il problema principale” ha detto il Costruttore Ufficiale di Zona Robert Benoit prima della decisione dell’ultima settimana.

Il direttore del comitato della “Zoning Board” Vincent Marcantonio ha demandato i commenti sulla faccenda al membro del consiglio Mario Di Nunzio.

“E’ stato espresso piuttosto chiaramente dai membri della “Zoning Board” che apprezzano il progetto, ma la maggiore preoccupazione riguarda la sicurezza del traffico, il transito dei camion e le distanze di sicurezza” ha detto Di Nunzio, spiegando la decisione questa settimana.

Ma Shekarchi ha lasciato intendere che la decisione finale da parte del consiglio di rifiutare una eccezione all’”R.A.” (piano di sfruttamento dell’area rurale-agricola), ha poco a che fare con il problema del traffico, come è stato più volte dichiarato, ma ha più a che fare con restrizioni imposte ai diritti dei Testimoni di Geova che vanno contro all’”Atto dei Diritti per l’utilizzo di terreni per uso religioso” (RLUIPA) del 2000, che impedisce ai Comuni di imporre limitazioni alle istituzioni religiose.

L’RLUIPA dichiara tra l’altro che:
  • "Nessun governo deve imporre o emanare regolamenti sull’utilizzo di aree territoriali in modo che il godimento da parte di assemblee o riunioni religiose sia diverso rispetto a istituzioni o riunioni non religiose;
  • "Nessun governo deve imporre o emanare regolamenti sull’utilizzo di aree territoriali che siano discriminatori verso riunioni o istituzioni che abbiano fondamento religioso o denominazione religiosa;
  • "Nessun governo deve imporre o emanare regolamenti sull’utilizzo di aree territoriali che "escludano totalmente riunioni religiose dalla giurisdizione" o che impongano "irragionevoli limiti a riunioni, istituzioni e strutture a carattere religioso all'interno della giurisdizione".


Di Nunzio ha detto "Noi siamo consapevoli della possibilità di un appello basato sul regolamento dell'RLUIPA, ma non crediamo che ci siano le premesse per poter sferrare una tale offensiva.” Egli si oppone alle dichiarazioni di Shekarchi confermando che le decisioni della "Zoning Board" non hanno niente a che fare con il fatto che la Sala dei Testimoni di Geova sarebbe una costruzione religiosa.

"Il mio giudizio, dopo aver udito ciò, è che questa non era un'obiezione alla realizzazione di una struttura per incontri religiosi, i quali sono anzi positivi per la comunità," ha detto Di Nunzio. "Era una obiezione basata quasi interamente sul discorso sicurezza del traffico e sull'idea che qualcuno potesse correre dei rischi. Una volta accaduto, non ci sarebbe modo di tornare indietro. Si tratta in effetti di un lotto di terreno molto stretto, visto il numero di autovetture e parcheggi nelle vicinanze."

Ma Shekarchi dice che gli studi sul traffico devono essere fatti secondo le regole.

"Questo è l’unico caso in cui la città impiega e ci fa pagare per dei consulenti addetti al controllo del traffico e per i problemi di sicurezza," ha detto Shekarchi. "(Tale consulente) è d'accordo con la Bryant Assocates (Dirigenti del Traffico). Come (quelli della "Zoning Board") possano negare che siano basati su traffico e questioni di sicurezza è incomprensibile per me."

Il Commonwealth Engineers and Consultants, come da resoconto di Novembre ottenuto dall'ufficio del "Building Inspector's" ha dichiarato tramite il "Bryant Associates” che "i nostri commenti sono stati ricavati dall'analisi dell'influenza del traffico e sono stati dettati non solo dall'impatto della costruzione della Sala del Regno, ma anche dal potenziale incremento del traffico che influenzerebbe l’intera area dopo la costruzione di tale Sala del Regno."

Tale analisi inoltre si basa sul fatto che la "Bryant Associates", in base ai parcheggi necessari afferma che "l'alto numero che ne servirebbe sarebbe di grande influenza sul traffico. Noi siamo d'accordo."

Di Nunzio, comunque, ha detto che i membri della "Zoning Board" non sono soddisfatti dei risultati completati sugli studi del traffico.

Gli oppositori che hanno testimoniato durante il procedimento hanno dichiarato che se un autoveicolo sta procedendo da Woonsochet, una curva rende difficile la visibilità per coloro che entrano o escono dalla via della chiesa. Dalla fine della Burrilville alla Route 102, dicono, il forte pendio della strada rende difficile vedere le vetture in arrivo.

Mentre gli esperti hanno citato solo due casi nella zona negli ultimi anni, gli oppositori dichiarano che la ragione è perchè la vegetazione è cresciuta troppo nella zona indicata.

Circa 35 residenti affermano che i Testimoni di Geova hanno regolarmente partecipato alle udienze sull’argomento.

Ed Pimental, l'esperto del piano di utilizzo del territorio assunto su richiesta di Zurowski e Joe Jenks, ha detto che diversamente da altre religioni, i Testimoni di Geova occupano una "minima" quantità di spazio.

"Io ho svolto svariate ricerche (sulle Sale del Regno) e ognuna di esse era inserita nelle vicinanze di zone residenziali," ha detto lo scorso luglio. Pimental, è cattolico ed ha detto che la sua denominazione religiosa è una delle più impegnative per ciò che riguarda l'occupazione e l'utilizzo di spazi e risorse comuni, mentre i Testimoni di Geova fanno del loro meglio per non creare fastidi ai loro vicini durante la costruzione.

Quella dei Testimoni di Geova, conosciuti anche come società Torre di Guardia di Bibbie e Trattati, è una religione i cui membri considerano la Bibbia ispirata da Dio ma non riconoscono la Trinità (cioè che Padre, Figlio e Spirito Santo sono una sola persona), considerano essi stessi come i soli veri cristiani, e richiedono ai loro seguaci una rigorosa aderenza a valori morali. Si riuniscono in gruppi nelle Sale del Regno per settimanali studi biblici e per l'adorazione.



* Una Zoning Board è un consiglio di funzionari che divide un’area in zone soggette a differenti restrizioni.



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito Valley Breeze, in data 5 febbraio 2009, da parte del giornalista Ethan Shorey, rubrica News - Attualmente consultabile nell'archivio a pagamento (www.valleybreeze.com)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net