Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Testimoni di Geova all'Olimpico. In 70 mila dal mondo





Una folla gioiosa di 70.000 testimoni di Geova ha gremito lo Stadio Olimpico di Roma, per dare il via alla loro Assemblea Internazionale dal tema “Siate Vigilanti!”. Sono arrivati con 600 pullman, 5.000 macchine e autobus. Provengono da tutto il Centro Italia – Lazio, Umbria, Abruzzo, Marche, Campania, Toscana e Sardegna - ma non solo: circa 11 mila provengono da Australia, Belgio, Inghilterra, Germania, Giappone, Lussemburgo, Svizzera, Stati Uniti, Filippine, Ghana, Nigeria, Sierra Leone, Kenya, Benin e Cameroun.

Tutti presenti hanno ascoltato, consultando la loro copia della Bibbia e prendendo appunti, il discorso chiave dal tema “Geova ci aiuta a ‘essere vigilanti’”. Nel pomeriggio una serie di interventi ha dato rilevanza all’essere consapevoli della vicinanza di quella che molti chiamano la fine del mondo, che dal punto di vista dei testimoni di Geova è il felice inizio di una nuova era per la terra e per l’umanità.

Sabato più di 300 nuovi Testimoni, di cui 65 stranieri, saranno battezzati con immersione totale nelle due piscine appositamente allestite per l’occasione sul prato dell’Olimpico. La cerimonia includerà una trattazione in cui si spiegherà cosa significa ‘ essere vigilanti’ e ‘mantenersi assennati’, in armonia con il passo di 1 Pietro 5:8.

Domenica mattina il discorso pubblico intitolato “Come potete sopravvivere alla fine del mondo?” metterà a confronto le idee più diffuse sulla fine del mondo con la descrizione che ne fa la Bibbia. Il discorso richiamerà l’attenzione sulle istruzioni che la Bibbia fornisce per essere fra i superstiti. Un momento speciale nel pomeriggio di domenica sarà la presentazione del commovente dramma moderno “Tuo fratello era morto ed è tornato alla vita”, basato sulla parabola di Gesù del figlio prodigo.

L’Assemblea Internazionale, della durata di tre giorni, comincia ogni mattina alle 9.20, e termina alle 17.40 (sabato) e alle 16.30 (domenica). Il programma si svolge simultaneamente da due palchi, in due lingue diverse: in italiano (palco Curva Sud) e in inglese (palco Curva Nord), a beneficio di tutti i presenti, inclusi i delegati stranieri anglofoni provenienti da 15 nazioni. In contemporanea, alcuni discorsi saranno trasmessi, via satellite, alle altre assemblee che si terranno a Bari (San Nicola), Bologna (Dall’Ara), e Verona (Bentegodi).



fonte

Questo articolo è stato pubblicato in data 7 agosto 2009 sul giornale La Repubblica, edizione di Roma (http://roma.repubblica.it)