Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


La decisione della Corte Suprema Russa infonde speranza







MOSCA – Il 18 Agosto, 2009, la Corte Suprema della Russia ha emanato una sentenza per la tutela della libertà di religione. Essa ha confermato una precedente sentenza della Corte Regionale di Samara, che respinse una richiesta da parte del Pubblico Ministero della città di Tolyatti, di sbarazzarsi della Locale Organizzazione Religiosa (LRO) dei Testimoni di Geova.

Il 29 Maggio, 2009, la Corte Regionale di Samara respinse la richiesta del Pubblico Ministero della Città di Tolyatti, dichiarando: “La Corte è certa della infondatezza delle accuse…e dell’assenza di prove.” Quindi, l’Ufficio del Pubblico Ministero si presentò in appello. Tuttavia, quando fu interrogato dai Giudici della Corte Suprema, il delegato del Procuratore Generale riconobbe di non avere ragione legale per sostenere la sua richiesta di revoca della decisione della bassa-corte.

Il fermo non accoglimento dell’appello del pubblico ministero è stato ben gradito dai Testimoni di Geova, che sperano che questa decisione prepari loro la strada per godere della liberà religiosa in Russia, senza più persecuzione da parte dei governi ufficiali e della magistratura Russa.

Per ora, i Testimoni di Geova continuano ad affrontare un attacco coordinato contro la loro pacifica adorazione. Un’inchiesta che va avanti da cinque anni nei confronti del Centro Amministrativo dei Testimoni di Geova continua senza tregua. All’inizio del 2009, l’ufficio del Procuratore Generale ordinò ai pubblici ministeri di tutta la Russia di condurre una vasta inchiesta su ciascuna LRO (Organizzazione Religiosa Locale, o congregazione) dei Testimoni di Geova nel Paese, ed applicare la legge in modo estremo, apparentemente con lo scopo di vietare la loro adorazione pacifica. Come risultato, ci sono state più di 500 inchieste diverse poste agli atti, e sono state emesse 50 segnalazioni e notifiche, che conducono agli otto casi giudiziari attualmente in corso che promuovono le accuse infondate di attività estremista. Se i tribunali confermeranno queste accuse, le LRO dei Testimoni di Geova potrebbero essere eliminate e la letteratura dei Testimoni di Geova, che è impiegata a livello mondiale per la loro opera d’istruzione e per la loro adorazione, potrebbe essere bandita dalla Russia.

Resta da vedere se l’Ufficio del Procuratore Generale e la magistratura Russa, terranno in considerazione la decisione della Corte Suprema del 18 Agosto, 2009, e porranno fine alla ingiustificata persecuzione verso una minoranza religiosa riconosciuta a livello internazionale.


Contatti:

Russia: Yaroslav Sivulskiy, Telefono: +7 911 087 80 09

USA: James E. Andrik, Telefono: + 1 845-306-0711

Europa: Marc Hansen, Telefono: + 32 2 782 0015



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 27 agosto 2009

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net