Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Irruzione durante un incontro di istruzione biblica a S. Pietroburgo







S.Pietroburgo, Russia - Un incontro religioso nella Sala del Regno dei Testimoni di Geova nei sobborghi di Strelna a S.Pietroburgo, si era regolarmente concluso quando alcuni funzionari si sono introdotti nei locali e hanno impedito ai 68 presenti di lasciare l'edificio. Venne loro riferito che sarebbero stati trattenuti a causa delle loro attività classificate come "estremiste" e perciò ritenute illegali.

Il 30 Settembre 2009. alle 18.45, Sergey Vladimirovich Butenko, Assistente del Procuratore Distrettuale dell'Ufficio di Pedrodvorets, si introdusse all'interno del recinto della Sala del Regno, chiuse il cancello e ordinò a coloro che stavano uscendo di tornare indietro. Egli attribuì l'irruzione all'informazione da lui posseduta la quale asseriva che l'attività svolta nella Sala era di natura estremista e si riferì agli articoli 6,21,1, e 22 della Legge dell'Ufficio del Procuratore che lo legittimava a prendere simile iniziativa. Giunsero subito altri funzionari che parteciparono al raid.

Tutti i presenti dovettero fornire i loro nomi, le date di nascita, luoghi di residenza e occupazione. Dovettero anche dare spiegazioni scritte circa ciò che facevano durante gli incontri religiosi dei Testimoni di Geova, perché vi si recavano e quanto spesso lo facevano. A qualcuno fu chiesto come riceveva la letteratura biblica.

Quando i funzionari vollero conoscere i motivi per i quali fosse loro consentito di riunirsi, i Testimoni di Geova trattenuti, risposero che ciò avveniva sulle basi della Legge Federale della Libertà di Coscienza e di Associazione Religiosa. Venne fornita ai Funzionari una documentazione che sanciva il diritto di usare quello specifico luogo come una sede di incontri.

Molti dei membri furono rilasciati dalle ore 23.30; altri furono trattenuti fino all' 1.30 del mattino. Nessun mandato è stato rilasciato e nessuna dichiarazione scritta è stata fornita.

Le azioni di forza dell'Ufficio del Procuratore si sono verificate a meno di tre settimane di distanza da una preoccupante decisione della Corte Regionale di Rostov. L'11 Settembre 2009, quella stessa Corte aveva stabilito di approvare l'istanza del Procuratore di liquidare la Congregazione dei Testimoni di Geova di Taganrog e definire un elenco della letteratura "estremista". E' stato presentato il ricorso ed è pendente presso la Suprema Corte della Federazione Russa.



Contatti:
Russia: Yaroslav Sivulskiy, Telefono: +7 911 087 80 09
Grigory Martynov, Telefono: +7 911 101-76-24

USA: James E. Andrik, Telefono: + 1 845-306-0711

Europa: Marc Hansen, Telefono: + 32 2 782 0015



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 8 ottobre 2009

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net