Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


RUSSIA: I Testimoni di Geova saranno messi al bando?



di Geraldine Fagan, Forum 18 Servizio News



In seguito a più di 500 controlli eseguiti sulle comunità dei Testimoni di Geova di tutta la Russia, i pubblici ministeri di diverse regioni si presenteranno in tribunale per avere dichiarato estremiste diverse pubblicazioni dei testimoni di Geova. Questo significherebbe vedere la loro distribuzione vietata in Russia e paralizzare l'organizzazione, fa notare Forum 18 Servizio News. I Testimoni di Geova credono che le agenzie statali vogliano un bando totale. IL Tribunale Regionale di Rostov-sul-Don ha statuito 34 testi estremisti l'11 Settembre, è il primo Tribunale a farlo. La sentenza del Tribunale, vista da Forum 18, sostiene che la frase "i veri Cristiani non festeggiano il Natale o altre feste basate su false idee religiose" rappresenta l'incitamento all'odio religioso, mentre un'altra pubblicazione che cita Tolstoj - descritto come "un avversario dell'Ortodossia" - ha creato "un atteggiamento negativo nei confronti della Chiesa Ortodossa Russa". Il Tribunale ha anche dichiarato estremista una Congregazione locale e ne ha ordinato lo scioglimento. I Testimoni di Geova hanno fatto appello alla Corte Suprema della Russia. La Dogana continua a confiscare i loro libri. Il pubblico ministero che ha fatto irruzione in un’adunanza a San Pietroburgo dichiarando che era in atto "attività estremista", ha rifiutato di parlare a Forum 18, portale Norvegese sui diritti umani: "Potreste essere un qualche tipo spia".



Se un’udienza imminente della Suprema Corte confermerà una sentenza della Corte minore che la letteratura dei Testimone di Geova è estremista, la sua distribuzione in tutta la Russia sarà vietata e l'organizzazione religiosa effettivamente paralizzata, fa notare Forum 18 Servizio News. Poiché la predicazione attraverso la letteratura è parte integrante della fede dei Testimoni di Geova, un simile divieto potrebbe anche far crescere i tentativi di dichiarare illegale l'organizzazione stessa come estremista.

I Testimoni di Geova credono che un bando totale sia l'obiettivo di una campagna persecutoria ingaggiata da parte delle forze dell'ordine. Nel mese di Febbraio, è stata ordinata dall’ Ufficio del Procuratore Generale, una retata senza precedenti su scala nazionale nei confronti delle comunità dei Testimoni di Geova – che ha portato ad almeno 500 controlli. (Vedi F18News del 13 Marzo 2009 - l'articolo tradotto dalla redazione CTdG RUSSIA: Attacco ai Testimoni di Geova su scala nazionale).

Questi controlli sono stati condotti nonostante nessuna violazione di legge, ha insistito l'assistente capo del Dipartimento per la Vigilanza sull'Osservanza dei Diritti dei Cittadini e delle Libertà presso l'Ufficio del Procuratore Generale, in una risposta scritta il 13 Agosto in relazione ad una precedente richiesta di Forum 18. Al contrario, Olga Shamshina ha sostenuto che essi hanno rilevato come violazioni delle Leggi di Religione e dell’Estremismo: il rifiutare le trasfusioni di sangue alle persone la cui vita o la salute sono a rischio, il rifiutare il servizio militare e alternativo, il divorzio a causa del fatto che un coniuge è Testimone di Geova - e la distribuzione di letteratura estremista.

Il Tribunale Regionale di Rostov-sul-Don nel sud della Russia, l'11 Settembre ha dichiarato estremisti 34 testi dei Testimoni di Geova, divenendo il primo tribunale a farlo. Ha inoltre dichiarato come organizzazione estremista la comunità dei Testimoni di Geova della città locale di Taganrog e ne ha ordinato lo scioglimento. Mentre le proprietà dell'organizzazione - compresi i terreni, gli uffici e i permessi di edificazione - sono in stato di fermo in attesa di un appello alla Corte Suprema di Mosca, la comunità è ancora in grado di utilizzare queste strutture senza ostacoli, ha detto il 21 Ottobre a Forum 18 il rappresentante dei Testimoni di Geova di San Pietroburgo, Grigory Martynov. Nessuna data è stata fissata per il ricorso, ma Martynov ritiene che l’udienza ci sarà a fine Novembre.

Ai sensi della Legge sull’ Estremismo del 2002, anche un tribunale locale può decretare estremista la letteratura (Articolo 13). Se non vengono impugnate con successo, tali decisioni obbligano il Ministero della Giustizia ad inserire i relativi titoli nella Lista Federale dei Materiali Estremisti, e a quel punto quella letteratura è vietata in tutta la Russia.


Opporsi all’Ortodossia = estremista

I testi considerati estremisti dal Tribunale di Rostov vengono tutti prodotti negli Stati Uniti e in Germania. Includono i libri "Cosa insegna realmente la Bibbia?" e "Il mio libro di Racconti Biblici", così come le edizioni degli opuscoli "Torre di Guardia" e "Svegliatevi!". Il decreto di 56 pagine del Tribunale, visionato da Forum 18, riporta tre categorie di presunto estremismo valutato nei testi da parte dei periti esperti: 1) "l’incitamento all'ostilità religiosa (indebolendo il rispetto e l'ostilità verso le altre religioni)"; 2) "il rifiutare il sangue" e 3) "il rifiutare le responsabilità civili". Così, dal libro "La Conoscenza Che Conduce alla Vita Eterna", "i veri cristiani non celebrano il Natale o altre feste fondate su false idee religiose" appaiono nella prima categoria; "per rispetto del carattere sacro della vita, le persone timorate di Dio rifiutano le trasfusioni di sangue" nel secondo, e "i veri Cristiani evitano false forme di idolatria, come venerare le bandiere e recitare inni" nel terzo.

La metà dei titoli condannati dal tribunale di Rostov rileva esempi unicamente della prima categoria. Così, in una “Torre di Guardia” di Ottobre del 1998, un perito ha trovato "informazioni in grado di minare il rispetto del lettore per la religione Cristiana (diversa da quella dei TdG), l'affermazione della delusione popolare nella religione in riferimento ai processi che avvengono all'interno della Chiesa Anglicana". In una rivista "Svegliatevi!" di Febbraio 2000, un esperto in studi religiosi ha individuato "un atteggiamento negativo nei confronti della Chiesa Ortodossa Russa", includendo la citazione "Tolstoj, un avversario dell’Ortodossia".

Complessivamente, il verdetto caratterizza la letteratura come contenente "una valutazione negativa delle altre confessioni religiose, la propaganda e la superiorità della religione dei Testimoni di Geova (..) dell’esclusività di una religione rispetto ad un’altra". Il Tribunale ha così confuso una definizione lecita di estremismo contenuta nella Legge del 2002 - "propaganda di esclusività, di superiorità o di inferiorità dei cittadini in base al loro atteggiamento verso la religione o verso un’appartenenza religiosa" (Articolo 1) - con la propaganda della superiorità della religione stessa: un principio fondamentale della libertà di religione o di credo. La stessa confusione viene fatta in ogni tentativo di vietare la presunta letteratura religiosa estremista in Russia, di cui Forum 18 è al corrente.

Nel disporre lo scioglimento dell’organizzazione dei Testimoni di Geova di Taganrog, il Tribunale ha anche sostenuto che essa incoraggia le persone la cui vita o la salute sono a rischio, a rifiutare l'assistenza medica per motivi religiosi (rifiutando le trasfusioni di sangue) e a rifiutare gli obblighi civili previsti dalla legge (citando uno Testimone di Geova che ha respinto sia il servizio militare che il servizio alternativo). Il Tribunale ha anche affermato di aver riscontrato casi di minori coinvolti in attività dell'organizzazione e famiglie disgregate a causa delle differenze religiose connesse all'attività dei Testimoni di Geova. Queste accuse sono tra i motivi per perseguire lo scioglimento di una organizzazione religiosa ai sensi dell'Articolo 14 della Legge di Religione del 1997 e che nel 2004 condusse al bando dell’organizzazione dei Testimoni di Geova di Mosca. (Vedi F18News 25 Maggio 2004).


L’Ufficio Regionale della Procura di Rostov-sul-Don ha ordinato ai propri uffici dipendenti di indagare tutte le comunità locali dei Testimoni di Geova e di esaminare le richieste di archiviazione del loro scioglimento di Settembre 2007. (Vedi F18News 14 Luglio 2008 - l'articolo tradotto dalla redazione CTdG Russia: Gli opuscoli dei Testimoni di Geova sono temuti come pericolosi nella città di Asbet).


Altre cause legali contro i Testimoni di Geova

Anche il tribunale della città di Gorno-Altaisk, sita tre fusi orari ad est, ha decretato estremiste 18 pubblicazioni dei Testimoni di Geova, il 1 ° Ottobre 2009. La decisione è attualmente in attesa di ricorso presso la Corte Suprema della Repubblica di Altai. Ancora non è stata fissata alcuna data, e non è chiaro se il Tribunale federale Supremo di Mosca considererà un ulteriore appello nel caso questo fallisse, secondo Martynov, rappresentante dei Testimoni di Geova. Solo alcuni titoli coincidono con quelli della sentenza di Rostov: i libri "Il Mio Libro di Racconti Biblici", "L'uomo alla Ricerca di Dio" e "I Testimoni di Geova. Chi sono? Che cosa insegnano?" Il tribunale di Altai non ha esaminato la pratica religiosa dei Testimoni di Geova.

Pur non comportando accuse di estremismo, i Testimoni di Geova hanno vinto due ricorsi alla Corte Suprema negli ultimi mesi. Il 22 Settembre, la Corte ha confermato la sentenza del 14 Luglio, del tribunale regionale dell'enclave russa di Kaliningrad, rigettando l’istanza del dipartimento regionale della giustizia per lo scioglimento dell'organizzazione dei Testimoni di Geova della città di Kaliningrad. Il dipartimento di giustizia ha accusato l'organizzazione di aver condotto due servizi di culto in locali non stabiliti a tal scopo, ma il tribunale di grado inferiore ha rilevato che non era richiesto un permesso o un accordo speciale per fare ciò, hanno riferito i Testimoni di Geova il 23 Settembre. Nel secondo caso, il 18 Agosto, la Corte Suprema ha respinto un ricorso di cassazione presentato dall’Ufficio del Procuratore Regionale di Samara contro il diniego del 29 Maggio del Tribunale Regionale di Samara di sciogliere l'organizzazione dei Testimoni di Geova di Tolyatti. Il tribunale di grado inferiore aveva ritenuto le prove insufficienti a sostenere che i Testimoni di Geova di Tolyatti promuovevano l'obiezione di coscienza o lo scioglimento delle famiglie, come invece sostenuto dall'Ufficio del Procuratore.

Tra le sette sentenze locali che attualmente stanno cercando di bandire la letteratura dei Testimoni di Geova, come estremiste, quelle di Rostov-sul-Don e di Gorno-Altaisk sono progredite maggiormente. Le estradizioni di quattro avvocati del Nord America a partire dal Marzo hanno danneggiato la loro difesa già sotto pressione nei processi (si veda F18News 23 Luglio 2009 - l'articolo tradotto dalla redazione CTdG RUSSIA: avvocati dei Testimoni di Geova deportati a causa della difesa di casi di estremismo?).

Il procedimento penale che accusa i Testimoni di Geova di Asbest (Regione di Sverdlovsk [Yekaterinburg]), della distribuzione di presunta letteratura estremista - il primo ad essere aperto - fu formalmente chiuso il 6 Luglio, secondo un ordine, visionato dal Forum 18 e firmato da Vitaly Romsa, Investigatore Maggiore per l'investigazione dei Casi Particolarmente Importanti del Reparto Investigativo della Commissione d'Inchiesta collegata all’Ufficio Regionale del Pubblico Ministero di Sverdlovsk. Tuttavia, l’Ufficio del Procuratore Regionale ha annunciato sia che tale ordine è stato annullato dal Ministero il 31 Luglio sia la riapertura delle indagini, notizia confermata a Forum 18 il 21 Ottobre dall’avvocato locale dei Testimoni di Geova Egiazar Chernikovda Yekaterinburg.


Ostruzione di San Pietroburgo

Alcuni funzionari di Stato nella zona di San Pietroburgo, secondo quanto si dice, agiscono come se il divieto fosse già in vigore.

Il 5 Ottobre i funzionari doganali di Vyborg, vicino al confine Russo-Finlandese – inclusi anche i funzionari del Dipartimento Contro Tipi di Contrabbando Particolarmente Pericolosi – hanno sequestrato una partita di letteratura dei Testimoni di Geova indirizzata alla sede centrale dell’organizzazione di San Pietroburgo, spiegando a voce il 19 Ottobre, che "la letteratura potrebbe contenere articoli atti ad incitare all'odio religioso", stando a quanto affermano i Testimoni di Geova. Per assicurarsi il rilascio della letteratura, ora essi devono presentare una documentazione che attesti che non è soggetta a restrizioni relative all'importazione. I Testimoni di Geova segnalano anche che alla fine di Settembre, i funzionari delle dogane della Regione di Bryansk - confinante con l'Ucraina – sequestrarono la letteratura dei Testimoni di Geova in lingua Kirghiz, diretta nel Kirghizistan, che poi resero dopo due settimane.

L’ ufficio stampa del Dipartimento Doganale del Nord-Ovest ha resisitito alle domande inviate via fax il 23 Ottobre, che Forum 18 ha proposto in quel giorno.

Affermando di stare agendo sulla base di informazioni che "l’attività estremista" si stava svolgendo in una Sala del Regno nel sobborgo Strelna di San Pietroburgo, Sergei Butenko, assistente del Procuratore Distrettuale di Petrodvorets, il 30 Settembre ha impedito ai 68 partecipanti di lasciare uno studio serale della Bibbia, secondo quanto affermano i Testimoni di Geova. Con altri rappresentanti dello stato, Butenko, a quanto si dice, ha preso il nome e cognome, la data di nascita, l’indirizzo di casa e di lavoro dei presenti e ha costretto alcuni a dichiarare per iscritto quando e perché essi partecipano alle riunioni dei Testimoni di Geova e cosa fanno lì. Ad alcuni non è stato permesso di lasciare il luogo per quasi cinque ore.

L’assistente del Procuratore Distrettuale, Butenko, il 23 Ottobre ha rifiutato di fornire spiegazioni a Forum 18, spiegando che non discute mai delle sue indagini per telefono; "Io non so chi siete - potreste essere una sorta di spia".

Come negli anni precedenti (vedi F18News 22 Luglio 2008 - l'articolo tradotto dalla redazione CTdG Russia: Le interruzioni di massa ai congressi dei Testimoni di Geova sono coordinate?), i Testimoni di Geova riferiscono anche l’interruzione da parte dello stato delle loro assemblee estive, che li ha costretti in alcuni casi a tenerle nelle Sale del Regno o in terreni in affitto, “così come i gestori di molti stadi della Russia ora si rifiutano di affittarli ai Testimoni di Geova, per paura di rappresaglie da parte dell’ FSB [servizi di sicurezza] e delle amministrazioni cittadine."

I Testimoni di Geova citano esempi di tentata interruzione: nei pressi di Mosca, un trattore guidato da una persona estranea al proprietario di un campo in affitto, ha cercato di arare il campo per fermare un’assemblea, a Nevinnomyssk (Regione di Stavropol), i partecipanti ad un’assemblea di due giorni del 18-19 Luglio sono riusciti a superare con astuzia i tentativi della polizia di bloccare l'accesso alla loro Sala del Regno, arrivando il primo giorno prima delle 6am ed il successivo alle 11am. Mentre le successive riunioni si sono svolte senza interferenze, il 17 Luglio una direttiva ordinata dall'amministrazione comunale, e visionata da Forum 18, vieta le funzioni di culto dei Testimoni di Geova locali nella Sala del Regno nel giorno 14 di Luglio e di Agosto.

[…]


L’ Antico Testamento è estremista?

Diversi blogger Russi stanno promuovendo una campagna "l’Antico Testamento Estremista", lanciata a Luglio 2009, in cui denunciano i presunti contenuti estremisti dell'Antico Testamento che sono stati presentati agli uffici del pubblico ministero in 19 regioni. Mentre alcuni partecipanti manifestano un sentimento anti-Semita, una dichiarazione anonima di un coordinatore, spiega che l'obiettivo della campagna "non è vietare la Bibbia, come hanno fatto i comunisti (..) [ma] mostrare la completa assurdità, il nonsenso e l’anti-costituzionalità della Legge sull’ Estremismo". Delle poche risposte rese dallo stato a fine Settembre, secondo il coordinatore, il capo del Centro Regionale degli Urali per le Indagini Processuali ha affermato che il Centro non aveva "specialisti di un livello sufficiente" da analizzare l'Antico Testamento, mentre invece il Procuratore della città di Tula ha affermato: "In risposta alla vostra affermazione di riconoscere come letteratura estremista l'Antico Testamento della Bibbia, vi comunico che la Bibbia non è affatto letteratura, quindi non ci sono motivi per l'analisi." (FINE)



Per un commento personale di Irina Budkina, direttore del sito web Antico Credente www.samstar.ru, circa la continua smentita dell’uguaglianza delle minoranze religiose della Russia, si veda F18News 26 Maggio 2005.

Per ulteriori retroscena, vedere l’indagine di Forum 18 sulla libertà religiosa della Russia all’indirizzo RUSSIA: Religious freedom survey, October 2008.

Rapporti sulla libertà di pensiero, di coscienza e di fede in Russia possono essere trovati all’indirizzo Forum 18 - Russia.

Una raccolta degli impegni sulla libertà di religione o di credo dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (OSCE), può essere trovata all’indirizzo OSCE REGION: OSCE commitments on freedom of religion or belief.

Una mappa semplificata della Russia stampabile è disponibile all'indirizzo National Geographic.



{Note della Redazione Cristiani Testimoni di Geova.net}



La Federazione Russa, principale successore dell'Unione Sovietica, è uno stato che si estende per oltre 17.000.000 km² tra l'Europa e l'Asia nell'area settentrionale del continente eurasiatico, con più di 140.000.000 abitanti.
La Federazione Russa è una democrazia federativa con un presidente con un notevole potere esecutivo, che risiede al Cremlino e nomina le più alte cariche ufficiali dello stato e può far passare dei decreti, senza il consenso del parlamento. Il parlamento Russo è un parlamento bicamerale.
La religione principale, è il cristianesimo ortodosso rappresentato dalla Chiesa ortodossa russa. A seguire per diffusione vi è l'Islam e altre significative minoranze di protestanti, cattolici, buddhisti, induisti. Per via dell'ateismo di stato del passato regime comunista sono diffusi ateismo e agnosticismo.


I Testimoni di Geova in Russia:

Popolazione: 142.009.000
Proclamatori: 153.358
1 Proclamatore su: 926
2008 Media Proclamatori: 149.251
Percentuale d'aumento: 2%
Battezzati anno 2008: 7.092
Numero di congregazioni: 1.754
Media Studi biblici: 121.388
Presenti Commemorazione: 282.446



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito del "Forum18", in data 23 ottobre 2009, da parte del giornalista Geraldine Fagan, Servizio Notizie del Forum 18 (www.forum18.org)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net