Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Il "sindic" chiede che i testimoni di Geova possano operarsi senza trasfusioni



Il rapporto rammenta alla Sanità il suo dovere di rispondere ai reclami dei pazienti.



Il sistema sanitario pubblico dovrebbe poter praticare interventi chirurgici senza trasfusioni, per curare pazienti come i testimoni di Geova, che rifiutano lo scambio del sangue. Così intende la questione la Sindicatura de Greuges, che ha incluso questa raccomandazione nel suo ultimo rapporto in risposta ad una protesta presentata dai 15.000 fedeli di questa religione che ci sono nella comunità valenciana.

La dottrina dei testimoni di Geova non ammette le trasfusioni di sangue. Però i consensi informati che ogni paziente deve firmare quando si sottopone ad un intervento includono l'autorizzazione a ricevere una trasfusione se i medici lo ritengono necessario. Davanti a questa circostanza, i Testimoni che desiderano mantenersi fedeli alle proprie credenze e non firmano il consenso vengono cancellati dalla lista d'attesa "senza che venga offerta alcuna alternativa" secondo quanto denunciano.

Malgrado la carta dei servizi della sanità pubblica non accolga l'obbligatorietà di offrire interventi senza trasfusioni di sangue - una possibilità sempre più diffusa - il sindic mette in risalto che "esistono tecniche mediche e chirurgiche che offrono trattamenti senza usare sangue né i suoi emoderivati", per cui raccomanda non solo che si rispetti la volontà dei testimoni, ma anche che si offrano queste alternative nei centri pubblici.

Nel rapporto, il sindic invita inoltre la Sanità ad "estendere al massimo" il proprio dovere di dare risposta ai reclami sollevati dai pazienti nei termini stabiliti dalla legge, visti i diversi reclami presentati per questo motivo.

[...]



n.d.t. - Il "sindic de greuges" nella comunità valensiana o in Catalogna (comunità autonome) è una figura istituzionale avente lo scopo di difendere i diritti e le libertà fondamentali dei cittadini appartenenti a quella comunità.



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito El Pais, in data 3 ottobre 2009, da parte di Jaime Prats, rubrica España, sezione Comunidad Valenciana (www.elpais.com)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net