Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


La Corte d'appello conferma la condanna di sette donne in Tashkent



TASHKENT, Uzbekistan - Sono stati respinti i ricorsi in appello per sette donne, tutte Testimoni di Geova, che sono state condannate per "lo svolgimento di attività religiose illegali" e per la "violazione delle norme sugli incontri religiosi." Tre delle donne, Nabieva Mamlakat di 57 anni, Farahova Angelina di 39 anni e Tashboltaeva Gulchehra di 38 anni, sono state condannate a cinque giorni di custodia, mentre le altre quattro donne, sono state multate ciascuna con l'equivalente di $ 1.350.

Quando il caso è stato presentato alla corte, le donne hanno spiegato che stavano solo socializzando insieme. Il Giudice Sh. Bakayev chiuse il caso e le donne furono inviate alle loro case, ma gli fu detto di tornare il giorno seguente. Quando sono tornate il giorno dopo, tutte e sette sono state sommariamente condannate e le sono state inflitte le pene. Questi arresti sembrano essere un aggravio dello schema di intolleranza religiosa in Uzbekistan: il numero dei Testimoni di Geova, arrestati e processati solo in quest'anno, ormai ammonta a più di 50.

La continua intolleranza verso le minoranze religiose è sorprendente in considerazione della garanzia alla libertà di religione fornita dall'Uzbekistan a tutti i suoi cittadini, in virtù della Costituzione dell' Uzbekistan. L'Uzbekistan è anche uno dei paesi firmatari della Convenzione Internazionale sui Diritti Civili e Politici, che, ai sensi dell'Articolo 18, assicura ai cittadini la libertà religiosa.


Contatto U.S.A.: Philip Brumley, telefono (845) 306-0711
Contatto in Lingua Russa: Yuriy Toporov, telefono +7-727-232-36-62



fonte

Questo articolo è stato pubblicato ed aggiornato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 30 dicembre 2009

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net