Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Tagikistan: Più della metà delle comunità religiose sono "illegali"?



A meno di un mese dal nuovo termine per la ri-registrazione, fissato per l'1 Gennaio 2010, dalla nuova restrittiva Legge di Religione del Tagikistan, i funzionari hanno ammesso a Forum 18 Servizio News che sono state ri-registrate meno della metà delle comunità religiose nel paese. Ai sensi della Legge, le comunità che non vogliono registrarsi o che non riescono ad ottenere la re-immatricolazione, diverranno illegali. Il Vice Ministro della Cultura Mavlon Mukhtarov e Idibek Ziyoyev del Capo Dipartimento per gli Affari Religiosi (CDAR) del Ministero - che supervisiona la registrazione - ha detto a Forum 18 che l'attività religiosa non registrata non sarà permessa, nonostante ciò sia in violazione degli standard sui diritti umani internazionali. Ad alcune moschee è già stata rifiutata la ri-registrazione, e molte sono in attesa di registrarsi insieme con l'Unione Battista e con l'unica sinagoga del paese. Mentre alcune comunità non Musulmane si stavano ri-registrando, il CDAR ha imposto restrizioni territoriali alla loro attività. Se il numero delle moschee in una data zona supererà le quote di mosche fissate dalla Legge, il Vice Ministro della Cultura Mukhtarov ha detto a Forum 18 che "noi chiuderemo le moschee che eccederanno le quote."


[...]

Le restrizioni sulle attività religiose si sono fatte sempre più serrate negli ultimi anni. Tutte le attività dei Testimoni di Geova furono vietate nel 2007. La Corte Suprema ha messo al bando la scuola di pensiero Islamico Salafi nel 2009. Molti membri del movimento Musulmano Jamaat Tabligh sono stati arrestati nel 2009. Molte moschee o sale di preghiera Musulmane, e l'unica sinagoga del paese e le chiese Protestanti sono state chiuse, demolite o minacciate di confisca. Procedimenti penali sono stati depositati nei confronti di un certo numero di Testimoni di Geova a Khujand nell'autunno del 2009. Nel mese di Ottobre un tribunale di Dushanbe ha bandito una chiesa Battista che ha scelto di non chiedere la registrazione di stato. I funzionari in precedenza avevano avvertito i membri della chiesa che avrebbero dovuuto chiedere la registrazione, ma i membri della chiesa si sono rifiutati di farlo (vedi F18News 2 Dicembre 2009).

[...]

Verrà annullato il bando nei confronti dei Testimoni di Geova?

Avendogli domandato in merito ai Testimoni di Geova, il Vice Ministro Mukhtarov ha detto che il Ministero della Cultura è pronto ad aiutare i Testimoni di Geova a ricevere la registrazione ufficiale, ma essi devono prima rivolgersi alla Corte Suprema che ha emesso un divieto nazionale sulla loro attività. "Noi non possiamo interferire con la Corte," ha detto. I procedimenti penali contro alcuni Testimoni di Geova continuano, dopo che la polizia e la polizia segreta del Comitato di Sicurezza Nazionale (CSN) hanno fatto irruzione durante un incontro religioso che si teneva in un appartamento privato (vedi F18News 28 Settembre 2009 - traduzione redazione CTdG Tajikistan: "Pare che la lettura biblica associata sia ora un reato penale"). (FINE)


Una più ampio reportage sulla libertà di pensiero, di coscienza e di credo in Tagikistan è alla pagina forum18.org/Archive.

Per ulteriori dettagli vedere l’indagine di Forum 18 sulla libertà religiosa nel Tagikistan alla pagina TAJIKISTAN: Religious freedom survey, November 2003.

Un resoconto sugli impegni presi dall’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (OSCE) relativamente alla libertà di religione o di credo può essere trovato alla pagina OSCE REGION: OSCE commitments on freedom of religion or belief.

Una sintetica mappa stampabile del Tagikistan è disponibile alla pagina National geographic.



{Note a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova.net}




La Repubblica presidenziale del Tagikistan, situata nell'Asia centrale, confina con Afghanistan, Cina, Kirghizistan, e Uzbekistan. Per quasi la sua totalità, i Tagiki sono di religione musulmano-sunnita.


Rapporto dall'annuario 2007: Tagikistan

Popolazione: 7.321.000
Proclamatori: 544
1 Proclamatore su: 13.458
2006 Media Proclamatori: 487
Percentuale d'aumento: 4%
Battezzati anno 2006: 39
Numero di congregazioni: 7
Media Studi biblici: 599
Presenti Commemorazione: 1.317



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito del "Forum18", in data 10 dicembre 2009, da parte del giornalista Mushfig Bayram, Servizio Notizie del Forum 18 (www.forum18.org)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net