Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Un'altra sentenza della Corte indica il deteriorarsi delle libertà in Russia



GORNO-ALTAYSK, Russia — Una tendenza sconcertante è proseguita in Russia, Mercoledì, quando la Corte Suprema della Repubblica di Altay ha confermato la sentenza del tribunale locale di grado inferiore di dichiarare estremiste 18 pubblicazioni religiose dei Testimoni di Geova. Ciò rispecchia la sentenza di un caso analogo del mese scorso della Corte Suprema della Federazione Russa di Mosca. Questi sviluppi hanno catturato l'attenzione degli attivisti dei diritti umani e di altri, lasciando molti osservatori internazionali preoccupati su dove essa condurrà.

Horst Henschel è un membro del consiglio di amministrazione del Wachtturm Bibel-und Traktat-Gesellschaft, l’ente che stampa le pubblicazioni Cristiane in questione. Henschel è stato lui stesso perseguitato nella Germania dell’ Est per la sua fede, e così ha espresso la sua preoccupazione per questa decisione: "Etichettare le nostre pubblicazioni come 'estremiste' non ha senso secondo noi, soprattutto perché la nostra letteratura promuove solidi valori della famiglia, il rispetto per l'autorità e l’amore per il prossimo. Quale paese non vorrebbe cittadini che riflettono questi principi? Noi sappiamo che milioni esprimeranno la loro preoccupazione che tale decisione rifletta una Russia che sta intensificando le sue restrizioni sulla libertà di pensiero e di libertà di espressione pacifica."

Molti i visitatori Russi e stranieri sono già divenuti perplessi riguardo alle conclusioni degli esperti che hanno determinato il caso, in particolare dopo aver esaminato da se stessi la letteratura online. All'inizio di questo mese, un certo numero di organizzazioni internazionali per i diritti umani hanno presentato una mozione aperta al Presidente della Federazione Russa, in cui hanno espresso la loro preoccupazione per le violazioni dei diritti dei Testimoni di Geova in Russia. Nella dichiarazione, in parte si legge: "Il riconoscimento del materiale estremista si è basato su perizie poco scrupolose ‘fatte-su-misura’, condotte da esperti selezionati dall’accusa. . . . Il riconoscimento di questi esperti trasforma decine di migliaia dei fedeli in criminali. . . . Il procedimento penale sulla fede delle persone potrebbe benissimo diventare una realtà da un giorno all'altro".

I Testimoni di Geova comprendono 160.000 membri in Russia, a cui si aggiungono le quasi 300.000 persone che partecipano al loro più grande evento annuale.


Contatti:
In Russia: Grigory Martynov, tel. + 7 911 101 7624
In USA: Mario Moreno, tel. + 1 845 396 0711
In Belgio: Marc Hansen, tel. + 32 2 782 0015
In Germania: Wolfram Slupina, tel. + 49 6483 4131 10



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 27 gennaio 2010

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net