Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Giovane Bielorusso deve pagare per la sua fede



GOMEL, Bielorussia - "Cerco di rimanere fedele alla Bibbia in ogni aspetto della mia vita e di seguire gli insegnamenti in essa contenuti. Per me, questo include credere che una persona non debba essere addestrata per partecipare a una guerra", ha dichiarato Dmitry Smyk, che è un Testimone di Geova. Secondo la Costituzione della Bielorussia, tutti i cittadini hanno il diritto di scegliere tra servizio civile alternativo e il servizio militare.

Nonostante questo diritto Costituzionale, il 6 Novembre 2009, la Corte Distrettuale Tsentralniy della città di Gomel, ha multato Smyk con la somma di 3.500.000 rubli (circa 1.295 dollari) per essersi rifiutato di svolgere il servizio militare a causa delle sue convinzioni religiose. Il 9 Dicembre 2009, il Tribunale Regionale di Gomel ha confermato questa decisione, e il 22 Gennaio 2010, il Presidente del Tribunale Distrettuale di Gomel ha confermato la decisione del tribunale di grado inferiore. La reazione di Smyk è stata: "Sembra che sulla carta io abbia il diritto di svolgere il servizio civile alternativo, ma nella realtà non mi è permesso di svolgerlo".

La stazione di reclutamento militare e l'ufficio del procuratore hanno dichiarato all'unanimità che nella Repubblica della Bielorussia non esiste alcun servizio alternativo. Il colonnello V. Tsatsarin ha spiegato al tribunale che nel Decreto Presidenziale sulla Selezione per il Servizio [Militare] Obbligatorio, l'opzione per il servizio civile alternativo non è menzionata. "Il decreto ha valore di legge. Né noi, né la commissione di leva, può violare la legge", ha detto il colonnello.

Come rilevato dal rappresentante del Comitato Bielorusso di Helsinki, V. Odinochenko, che era presente all'udienza giudiziaria: "Essi [i Testimoni di Geova] non prestano servizio nell'esercito. Non hanno prestato servizio neppure nell’Unione Sovietica, quando c'erano pene severe per questo. Essi rifiutano di prestare servizio nell'esercito anche ora." Allo stesso tempo, l'Articolo 57 della Costituzione della Bielorussia offre ad ogni cittadino il diritto di scegliere tra il servizio civile alternativo ed il servizio militare. Tutti i diritti garantiti dalla Costituzione avrebbero dovuto essere recepiti entro due anni dalla sua adozione nel 1994. Tuttavia, sono trascorsi quasi 16 anni dall'adozione della Costituzione, e ancora non vi è una legge per l'attuazione del servizio civile alternativo.


Contatti:
Bielorussia: Pavel Yadlouski, Telefono: + 375 (17) 292-93-78
USA: Mario Moreno, Telefono: + 845 306 0711



fonte

Questo articolo è stato pubblicato ed aggiornato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 22 febbraio 2010

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net