Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Setta? Se seguire Gesù è settario, noi lo siamo.



Marino Fernandez, portavoce dell'Assemblea




Marino Fernández è Testimone di Geova dal 1968. Più di 40 anni di convinzione, senza tentennamenti. Questa settimana funge da portavoce pubblico all'Assemblea.

- Perchè ha deciso di essere Testimone?
"La mia famiglia è cattolica praticante, un parente più o meno prossimo ci ha parlato dei Testimoni di Geova. È stato come se qualcosa si aprisse: in molti della famiglia, dopo averlo conosciuto, abbiamo finito per fare quella scelta"

- Com'è il processo?
"Nel mio caso è durato due anni. Ho iniziato a studiare la Bibbia, sono stato simpatizzante, finchè un giorno ho deciso che era il momento. Avevo 16 anni e la maturità sufficiente per prendere la decisione. Era un'età opportuna, non da piccolo, quando non sei cosciente"

- In cosa consiste la vostra quotidianità?
"La nostra religione non è un'appendice per momenti particolari, nelle nozze, le comunioni ecc. È un modo di vivere 24 ore su 24. Partiamo dall'idea dei primi cristiani, che camminavano nella Via, intesa come religione. La percorri sempre, non di tanto in tanto."

- Da questo le visite nelle case?
"Raccomandiamo vivamente che si vada di casa in casa con regolarità, benchè poi ognuno si organizzi secondo le proprie circostanze. Un testimone è questo: qualcuno che dà testimonianza, così che andare di casa in casa a testimoniare intorno a Dio è qualcosa che sentiamo come una responsabilità. Non ha senso non farlo. Non ci controlliamo se andiamo o no, ma chi non lo fa, per logica, non è testimone. Si elimina da solo"

- Come vivono i Testimoni di Geova il fatto di essere stati da un lato dichiarati dallo Stato 'religione notevolmente radicata', e dall'altro essere visti da parte della società come una setta?
"Non è nuovo che si definisca setta persino i cristiani. La gente crede all'opinione della maggioranza, non vede che esistono differenti opinioni. Noi non abbiamo un leader da seguire, e tutti i nostri locali ed eventi sono aperti a chiunque lo desideri. Tantomeno esistono coercizioni di alcun tipo, tranne la morale di ciascuno. Se seguire Gesù Cristo è settario allora sì, siamo una setta".



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito Elcorreo.com, in data 15 novembre 2009, sezione Noticias Portada (www.elcorreo.com)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net