Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Irruzione ad una riunione religiosa a Nagorno-Karabakh





Nagorno-Karabakh - Alle ore 20:00 del 30 marzo 2010 dei funzionari locali hanno fatto irruzione mentre era in corso una pacifica riunione religiosa dei Testimoni di Geova che in quell’occasione si erano riuniti per la commemorazione annuale della morte di Gesù Cristo. I funzionari si sono rifiutati di lasciare che la riunione religiosa potesse continuare. Due degli uomini presenti sono stati portati alla stazione di polizia, dove sono stati interrogati, sono state prese loro le impronte digitali, e sono stati trattenuti sino a quasi mezzanotte. I funzionari sostenevano che era illegale per i Testimoni di Geova riunirsi perché attualmente non sono riconosciuti ufficialmente come religione da parte dello Stato.

I testimoni di Geova a Nagorno-Karabakh hanno chiesto di essere registrati come ente religioso il 9 luglio 2009. Anche se la domanda è stata respinta, il tribunale ha confermato che, anche senza questa registrazione, i Testimoni di Geova a Nagorno-Karabakh continuano ad avere il diritto garantito dalle norme nazionali e internazionali di potersi incontrare e discutere liberamente le proprie convinzioni religiose con le persone interessate.

Questo raid illegale ed altri simili effettuati recentemente dalla polizia mostrano una scioccante mancanza di rispetto per il diritto garantito alla libertà di religione e alla libertà di riunirsi per scopi religiosi. I Testimoni di Geova di Nagorno-Karabakh e di tutto il mondo invitano gli alti funzionari del governo a porre fine alla campagna di persecuzione religiosa che viene effettuata dai funzionari locali.



Contatto in Europa: Associazione europea dei Cristiani testimoni di Geova
Telefono: +32 2-782-0015

Contatto negli Stati Uniti: J.R. Brown, Ufficio di pubblica informazione
Telefono: (718) 560-5600




fonte

Questo articolo è stato pubblicato ed aggiornato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 23 aprile 2010

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net