Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Un’impresa contratta solo testimoni di Geova in quanto “onesti”





Si tratta di un deposito di materiali da costruzioni di Rosario. La metà dei suoi dipendenti professa questa fede. Adesso pongono questa condizione nelle loro ricerche perchè assicurano che sono “affidabili”.

Un deposito di materiali di Rosario ha pubblicato un annuncio per la ricerca di lavoratori, nel quale si esigeva che i richiedenti fossero solo Testimoni di Geova. Hanno già ricevuto 300 curriculum, e domani cominceranno a selezionare il personale.

L’incaricato della sede, Cristian Fernandez, commentò sebbene i proprietari non professino questa fede che ogni volta che occorre assumere qualche dipendente si dà priorità a questa condizione, per la buona esperienza con precedenti lavoratori.

Di fatto, otto delle 15 persone che lavorano nel locale professano questa fede. “La verità è che sono gente affidabile, onesta, e per il posto che cerchiamo abbiamo bisogno di qualcuno di estrema affidabilità” commentò l’incaricato, secondo quando pubblicato dal quotidiano La Capitale di Rosario.

“Ovviamente gente così si deve trovare da tutte le parti, solo che noi ci muoviamo a partire dal fatto che abbiamo avuto l’esperienza di aver già la metà dei dipendenti Testimoni di Geova” aggiunse.

Il primo testimone di Geova che ha lavorato sul posto fu Cristian Escobar, che oggi è uno dei sovrintendenti e commentò che “i proprietari confidano negli insegnamenti che uno riceve”.

In questo senso, spiegò che l’addestramento delle visite a domicilio che fa parte dei suoi obblighi religiosi gli offre strumenti da applicare nei suoi lavori quotidiani. “La gente è nervosa. Se non maltrattamenti, riceviamo indifferenza, ma salutiamo sempre con rispetto” narrò.



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito infobae.com, in data 25 Aprile 2010 (www.infobae.com)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net