Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


‘Trasfusione non necessaria’

Domenica 18 dicembre 2005

L’Associazione dei Testimoni di Geova di Trinidad and Tobago ieri ha rilasciato un DVD ai mass media per mostrare come i pazienti possono essere curati con successo senza la trasfusione di sangue. La serie documentata “Alternative alle Emostrasfusioni” è l’ultima delle iniziative del gruppo religioso per chiarire la propria posizione sull’argomento. Nelle recenti settimane ci sono stati una grande quantità di chiarificazioni pubbliche sulla posizione del gruppo in merito alle trasfusioni di sangue in seguito ad un caso nel quale medici locali hanno ottenuto dal tribunale l’ordine di somministrare una trasfusione di sangue ad un bambino prematuro di una coppia testimone di Geova.

In una dichiarazione che accompagna il DVD, il gruppo afferma: “Le alternative mediche alle trasfusioni di sangue sono semplici, hanno costi efficienti, sono sicure ed hanno successo. Come risultato, ci sono un numero crescente di strutture per le cure sanitarie con centinaia di dottori e chirurghi provenienti da tutte le specialità che offrono ai loro pazienti eccellenti cure mediche e trattamenti senza l’uso di trasfusioni di sangue. “Nella prevenzione dell’anemia nei neonati prematuri l’enfasi in anni recenti è stata data alla prima amministrazione di eritropoietina (EPO) dal terzo al quinto giorno di vita. E’ rassicurante il fatto che non siano mai stati riportati casi di gravi reazioni avverse in neonati prematuri curati con l’EPO”. L’EPO è usata per incrementare la produzione da parte del corpo di cellule rosse di sangue.

Tra le altre alternative alle trasfusioni di sangue ci sono i G-CSF (fattore stimolante colonia granulocita) ed i GM-CSF (fattore stimolante colonia granulocita macrofaga) i quali sono usati per incrementare le cellule di globuli bianchi. Interleukin-11 e, quando è disponibile, trombopoietina possono essere usati per incrementare le piastrine. Altre medicine possono essere usate per ridurre il sanguinamento durante o dopo la chirurgia o l’imprevista perdita di sangue. Speciali fluidi, come il pentastarch, soluzioni saline, o il lattato di Ringer possono essere impiegati per una temporanea sostituzione del volume di sangue perduto.



fonte