Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Testimoni di Geova al 'Castellani', battesimo in attesa del dramma biblico

Alle 13.45 di domenica caratteristica rappresentazione scenica in costume ambientata nel I secolo



Si è concluso il secondo dei tre giorni di assemblea allo stadio “Carlo Castellani” di Empoli.

Gli oltre 6000 presenti hanno seguito il programma della giornata, presentato con discorsi e scene che in maniera pratica hanno evidenziato come una buona relazione con Dio possa essere di aiuto nel gestire problemi quali lavoro, denaro, salute, famiglia. Usare in modo equilibrato il nostro tempo può servirci a ‘rimanere vicini a Dio’.

Un momento significativo della giornata è stato senz’altro il battesimo dei nuovi Testimoni di Geova simboleggiato, secondo l’insegnamento di Cristo, con l’immersione in acqua. Ad Empoli nelle assemblee delle ultime due settimane sono stati accolti 88 nuovi cristiani Testimoni di Geova.

Un caloroso invito esteso a tutti è quello di essere presenti alla giornata di domani, domenica. La sessione conclusiva presenterà alle ore 11.00 un discorso pubblico dal tema Come possiamo avvicinarci a Dio e un momento chiave con il caratteristico dramma scenico in costume ambientato nel I secolo, in programma alle ore 13.45. Rivivere scene passate della vita cristiana rende autentica e pratica la storia biblica.



Fonte: Ufficio Stampa



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito "Gonews - Il quotidiano on-line dell’Empolese Valdelsa e oltre", in data 17 luglio 2010, rubrica Attualità (www.gonews.it)