Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 



 


CRISTIANI TESTIMONI DI GEOVA - Nuove Intese: accelerazione dell'iter legislativo?

Approderanno in Parlamento i DDL riguardanti le intese tra lo Stato e i culti acattolici



Dopo 3 anni di attesa dalla scorsa legislatura, approderanno in Parlamento i Disegni di Legge, approvati dal Consiglio dei Ministri lo scorso 13 maggio, concernenti 6 nuove intese con le seguenti confessioni religiose: la Chiesa Apostolica in Italia, la Chiesa di Gesù Cristo e dei Santi degli ultimi giorni (conosciuti come Mormoni), la Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova, la Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Italia ed Esarcato per l'Europa meridionale, l’U.B.I. (Unione Buddhista Italiana) e l’Unione Induista Italiana.

A dare il via libera unanimamente all’iter in Parlamento per la relativa conversione in legge è stata la 1ª Commissione Affari Costituzionali del Senato nella seduta dello scorso 13 luglio (nel riquadro si riporta il resoconto), in cui il senatore Malan, ha votato, a nome del suo gruppo parlamentare (PDL), a favore del trasferimento dei DDL delle Intese alla sede deliberante dichiarando che ciò "consentirebbe di accelerare l'iter legislativo".

Nel corso del successivo incontro avvenuto il 14 luglio tra il vice-presidente del Senato, Vannino Chiti, e i relatori dei disegni di legge sulle nuove Intese tra lo Stato e le confessioni religiose (Stefano Ceccanti e Lucio Malan)con gli esponenti della "Coalizione per le Intese religiose" (a cui non aderiscono i Testimoni di Geova), i senatori hanno fornito assicurazione del loro impegno per calendarizzare un esame sollecito da parte di Palazzo Madama.

Se tutti i disegni di legge avessero attuazione legislativa, la tutela delle libertà religiose garantita dall'art. 8 della Costituzione sarebbe abbastanza ampia e pluralistica da comprendere anche organizzazioni religiose non appartenenti al filone giudaico-cristiano, come il buddismo e l'induismo. Con la ratifica di queste intese, i Testimoni di Geova e i Mormoni si aggiungerebbero all'A.D.I. (Assemblee di Dio in Italia) tra le confessioni religiose che rifiuterebbero di partecipare alla ripartizione delle quote non espresse esplicitamente dal contribuente nella destinazione dell'otto per mille.



Scarica il DDL n° 2237 - Intesa Testimoni di Geova



{Nota della Redazione Cristiani Testimoni di Geova.net}




Riportiamo il resoconto della Seduta n. 209, di martedì 13 luglio 2010, alle ore 15, così come trascritto ufficialmente nel resoconto per la stampa sul sito del Senato.

**************

Legislatura 16º - 1ª Commissione permanente - Resoconto sommario n. 209 del 13/07/2010


PER IL TRASFERIMENTO ALLA SEDE DELIBERANTE DI DISEGNI DI LEGGE RECANTI APPROVAZIONE DI INTESE CON ALCUNE CONFESSIONI RELIGIOSE



Il senatore BIANCO (PD), in relazione all'esame dei disegni di legge che recano l'approvazione di intese con confessioni religiose, a nome del suo Gruppo, propone di chiedere al Presidente del Senato il trasferimento alla sede deliberante, analogamente alla procedura seguita in passato per la discussione di iniziative legislative dello stesso tenore.



    Il senatore MALAN (PdL), a nome del suo Gruppo, si associa a tale richiesta, che consentirebbe di accelerare l'iter legislativo.



    Anche i senatori PARDI (IdV) e BODEGA (LNP), a nome dei rispettivi Gruppi, aderiscono alla proposta di chiedere il trasferimento alla sede deliberante.



    Il PRESIDENTE propone di chiedere al Presidente del Senato di trasferire i disegni di legge in materia in sede deliberante.




La Commissione delibera all'unanimità di richiedere il trasferimento alla sede deliberante dei disegni di legge nn. 2232 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e la Chiesa di Gesu` Cristo dei santi degli ultimi giorni, in attuazione dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione) e 2138 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e la Chiesa di Gesu Cristo dei santi degli ultimi giorni), 2233 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e la Sacra arcidiocesi ortodossa d'Italia ed Esarcato per l'Europa Meridionale, in attuazione dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione) e 2169 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e la Sacra arcidiocesi ortodossa d'Italia ed Esarcato per l'Europa Meridionale), 2234 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e la Chiesa apostolica in Italia, in attuazione dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione) e 2154 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e la Chiesa apostolica in Italia), 2235 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione induista italiana, Sanatana Dharma Samgha, in attuazione dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione) e 2181 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione induista Italiana, Sanatana Dharma Samgha), 2236 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione Buddhista Italiana, in attuazione dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione) e 2104 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione buddhista italiana) e 2237 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e la Congregazione cristiana dei testimoni di Geova in Italia, in attuazione dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione).



    Il PRESIDENTE si riserva di acquisire il consenso dei rappresentanti dei Gruppi non presenti alla seduta.



fonte

© Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net

Divieto di divulgazione se non viene indicata la fonte tramite link diretto all'articolo