Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


La vita in Ruanda



Qui stiamo bene ed il posto ci piace. Abbiamo potuto fare tante cose che ci sono state di incoraggiamento. Il progetto di costruzione sta andando bene e vediamo la mano di Geova che lo rende un successo sotto molti punti di vista. Una delle cose più incoraggianti dell’essere qui è conoscere i fratelli e lavorare con loro. Anche se alcuni devono sopportare delle privazioni sono tutti felici ed hanno trovato un appagamento che è ammirevole. Il materialismo è minimo (solo in pochi hanno la televisione) e il ministero è uno degli obiettivi primari delle loro vite, con la media nazionale intorno alle 20 ore mensili di servizio di campo. E’ stata una bella constatazione da parte nostra riguardo alle loro priorità.

Solo un paio di immagini per avere un’idea del Ruanda e delle nostre esperienze in questo luogo. Abbiamo potuto assistere ad un’assemblea di un giorno, tenuta nella campagna, con una coppia di missionari della filiale. Abbiamo guidato uno dei veicoli della Società ed eravamo gli unici con un’automobile. Molti non ne avevano mai vista una prima e volevano guardarla all’interno.

Molti dei 690 presenti hanno camminato dalle 2 alle 5 ore, trasportando sulle teste i teli di plastica ed il materiale per l’acustica. L’assemblea è stata tenuta all’esterno di una Sala del Regno e ci siamo seduti su panche di legno. Ci sono stati 5 battezzati e, come si può vedere in una delle immagini, la vasca per il battesimo era una buca scavata nel terreno isolata con un telo di plastica.

La coppia nell’altra immagine sono il sorvegliante di circoscrizione Samuel e sua moglie, che sono nella verità da circa 10 anni e servono come sorveglianti da 5 anni. Oltre l’80% dei fratelli locali è nella verità da meno di 10 anni.

I fratelli locali erano tutti eccitati nel vedere i “mazungas” (così vengono chiamati i bianchi) come pochi forestieri provenienti da aree remote. Ora qui ci sono circa 13.000 Testimoni.

La foto di me con 3 fratelli è stata fatta al cantiere. Il fratello più anziano alla mia sinistra si chiama Atanias ed ha circa 70 anni. Ci sono poche altre persone di questa età qui in Ruanda a causa del genocidio e la vita media è di soli 40 anni, così lui rappresenta un’eccezione.

Quando ha conosciuto la Verità aveva 2 mogli. Ha però fatto i passi per mettere le cose a posto ed ha divorziato dalla seconda moglie, lasciandole la casa dove vivevano. Ora è con la sua prima moglie e lavora a tempo pieno alla costruzione di una casa tutta per loro.

Riguardo al progetto di costruzione, stiamo agendo come un appaltatore e paghiamo i fratelli per il loro lavoro. Atanias è un esperto muratore ed è pagato 4,50 dollari al giorno.

Il fratello alla mia destra è Claude. Lavora ora come caposquadra. Ha lavorato come supervisore di costruzione di Sale del Regno per 2 anni (2002-2003) e lui e la squadra hanno costruito 220 Sale in Ruanda in questi 2 anni.

Ha conosciuto la Verità prima della “guerra” del 1994-1997 ed è sopravvissuto nella campagna, sebbene con molte difficoltà. Giornalmente delle persone venivano per cercare di uccidere sua moglie a causa della sua appartenenza tribale, ed alcuni altri della sua famiglia erano già stati uccisi. Ma nonostante questo loro predicavano ogni giorno ed hanno dato il loro aiuto nel formare una congregazione in questa zona. Ora ha 4 figli e non può più seguire il programma di costruzione di Sale del Regno, ma lavora con noi al progetto locale.

Il fratello all’estrema destra si chiama Isaiah ed è uscito di prigione solo 2 mesi fa dopo aver passato 8 anni e mezzo di carcerazione ingiusta a causa del genocidio. Durante la sua prigionia sua moglie ha lasciato la Verità ed ha divorziato. Ora deve ricominciare da capo la sua vita. Conosce qualche parola di inglese e siamo diventati buoni amici. Lavora come aiuto muratore per 2,25 dollari al giorno. E’ per tutti una gioia lavorare insieme e sono molto felici di lavorare alla costruzione della Casa di Dio qui in Ruanda. Mi hanno aiutato ad avere una prospettiva reale della fratellanza di cui beneficiamo.

Stiamo avendo delle esperienze meravigliose qui e stiamo apprezzando la nostra permanenza in questa filiale. Tutti i missionari locali hanno passato molti anni in Africa ed è molto incoraggiante conoscerli.


Mike e Angela











fonte