Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Una Testimone di Geova rifiuta una borsa di studio cinese per motivi religiosi



Abstract: Una studentessa 18enne Testimone di Geova del Malawi, Chikondi Denemu, ha preferito rifiutare una borsa di studio presso una prestigiosa università della Cina comunista piuttosto che mettere a rischio la propria spiritualità recandosi in un Paese dove i Testimoni di Geova sono perseguitati




BLANTYRE (Malawi), 18 Agosto 2010 (AFP) - Una studentessa del Malawi, Testimone di Geova, ha rifiutato una borsa di studio per studiare medicina nella Cina comunista perché la sua religione non è accettata, come hanno riportato mercoledì alcuni vicini.

Chikondi Denemu, di anni 18, ha rifiutato una delle tre borse offerte a studenti meritevoli dalla radio privata Zodiak, ha detto il proprietario della stazione Gospel Kazako

La signorina Denemu "ha rifiutato l'occasione della sua vita", aggiunge spiegando che "lei stessa, dopo aver navigato in internet, aveva scoperto che i Testimoni di Geova sono vietati in Cina. Ha quindi consultato la sede nazionale della sua chiesa che le ha risposto di non recarsi in quel luogo.

Inizialmente la studentessa aveva accettato la borsa e doveva iniziare il mese prossimo i suoi cinque anni di studio completamente spesati per l'università di Shandong, dove avrebbe imparato il cinese prima di intraprendere medicina in una università della provincia di Hunan.

I Testimoni di Geova, che contano più di sette milioni di adepti nel mondo, sono cristiani convinti che le chiese moderne si sono deviate dai veri insegnamenti della Bibbia.

La Cina non riconosce la loro religione e membri della religione sono stati imprigionati.

Per lungo tempo al bando nel Malawi, sono ora riconosciuti dal 1993 e le loro chiese si sono diffuse.



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito la-Croix.com, in data 18 agosto 2010, rubrica Religion (www.la-croix.com)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net