Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


La Corte Suprema Russa sancisce atto discriminatorio





MOSCA - Il 7 settembre 2010, la Corte Suprema Russa ha decretato che un editore non ha il diritto di difendersi contro chi afferma che la sua letteratura è estremista. Nel rigettare l’Appello di Wachtturm Bibel-undTraktat-Gesellschaft der Zeugen Jehovas, l'editore tedesco di letteratura religiosa, la Camera giurisdizionale presieduta dal Presidente del Tribunale VV Gorshkov ha confermato la decisione del Tribunale Regionale russo di Rostov, che aveva etichettato come estremista 34 pubblicazioni edite da Wachtturm. La decisione della Corte Regionale è stata pronunciata anche se alla Wachtturm non era stato consentito di prendere parte al caso e non era nemmeno stata notificata l'udienza.

La sentenza della Corte Suprema Russa ha esaurito tutte le opzioni nel Paese per ripristinare la giustizia verso gli editori della letteratura. Pikl di Armin, un avvocato che rappresenta la Wachtturm, nota:

“Il divieto della distribuzione della letteratura in questione lede significativamente gli interessi ed i diritti dell'editore, che dovrebbe potersi difendere di fronte alle accuse fatte e confutarle. Ciò è in armonia con le disposizioni internazionali sul diritto ad un processo equo garantito dall'Articolo 6 della Convenzione per la Salvaguardia dei Diritti dell'Uomo e delle Libertà Fondamentali. “

Insieme all'Organizzazione Religiosa Locale dei Testimoni di Geova in Taganrog ed altri, il 1 giugno 2010, la Wachtturm ha presentato una domanda presso la Corte Europea di Diritti dell’Uomo, chiedendo che la decisione della Corte Suprema Russia sia rovesciata.



Contatti:
Russia: Sergey Tarasov, tel. +7 812 702 2691
Germania: Wolfram Slupina, tel. +49 6483 413110
USA: JR Brown, tel. +1 718 560 5600



fonte

Questo articolo è stato pubblicato ed aggiornato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 20 settembre 2010

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net