Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Luce verde a Testimoni di Geova da Consiglio di Stato: sì a raduni a Ortisei

Dopo una battaglia legale durata quasi 20 anni

Avevano chiesto di disporre di un'area per la costruzione di un edificio di culto sulla base del riconoscimento giuridico concesso dallo Stato.


Bolzano, 14 gen. - (Adnkronos) - Sentenza storica del consiglio di Stato a favore della Congregazione cristiana dei Testimoni di Geova della val Gardena, in provincia di Bolzano. Dopo quasi 20 anni di lotta legale, viene loro riconosciuto il diritto di potersi radunare nella locale Sala del Regno di Ortisei. La vertenza aveva avuto inizio nel marzo 1987, quando la Congregazione aveva chiesto al comune di Ortisei un'area per poter edificare un proprio luogo di culto, sino ad allora inesistente. Nel rivolgere la richiesta, i Testimoni di Geova avevano fatto presente il proprio diritto, al pari del culto cattolico, di disporre di aree per la costruzione di edifici di culto, sulla base al riconoscimento giuridico concesso loro dallo Stato italiano.

Nell'attesa la comunita' religiosa si era procurata un locale adibito in precedenza ad officina ed aveva iniziato alcuni lavori. Il comune di Ortisei, oltre a negare la disponibilita' dell'area per la costruzione del luogo di culto emetteva anche ordinanza di demolizione dei lavori intrapresi nella sede provvisoria adducendo come motivazione che tale trasformazione non era prevista nel piano urbanistico e nemmeno era prevista nel piano regolatore un'area per costruire un luogo di culto.

Nel dicembre 1987, La Congregazione ottenne una prima vittoria con la sospensione disposta dal consiglio di Stato dell'ordinanza del comune di Ortisei; sospensione che ha consentito loro di utilizzare l'ex officina in questione fino ad oggi. Ora la notizia che il consiglio di Stato ha emesso sentenza definitiva che rigetta tutte le ordinanze del comune di Ortisei, stabilendo, nella sostanza, il principio di parita' tra le diverse confessioni religiose.



fonte