Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Il testo della lettera scritta dalla madre di Sarah Scazzi





AI COLPEVOLI


Io non riesco a credere che Sara sia morta
per mano di coloro che dicevano di volergli
bene tradendola due volte perché lei aveva
piena fiducia in loro.Sono sgomenta è stata
uccisa ogni giorno dalle loro continue bugie
e strategie malvagie, fingendo al mio fianco
sostegno e impegno per le ricerche,
quando in realtà
il loro obiettivo era depistare, aggiungendo
come se non bastasse violenza psicologica.
Non mi sento di giudicare.
Geova è al mio fianco
e ho fiducia in lui quando dice
Fate posto all’ira la vendetta è mia”.

Miserabili! E’ facile raccontare menzogne
mentre non avete il coraggio di dire la verità,
perché quello che avete fatto è orrendo.
Io credo nella risurrezione speranza sicura
che dà il mio Dio quando dice tramite suo
figlio Cristo: “L’ora viene in cui tutti
quelli che sono nelle tombe commemorative
udranno la mia voce e ne verranno fuori”.
Sarà un tempo meraviglioso
perché potrò riabbracciare mia figlia.

Concetta






{Nota a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net}

Dall'inizio, la nostra scelta editoriale è stata quella di non riportare alcuna notizia sulla vicenda di Sarah Scazzi lasciando spazio al gigantesco can can mediatico che si è sviluppato intorno a questa tragedia. Tuttavia, non potevamo esimerci dal portare all'attenzione dei nostri lettori, la poderosa testimonianza di fede granitica insita in questa missiva della madre di Sarah, Concetta Serrano, una nostra cara sorella in fede, che ha vissuto con grande dignità il suo immenso dolore per una grave e tragica perdita subita per mano della parentela più vicina a lei. Davvero ammirevole e commovente allo stesso tempo.

Una piccola annotazione: non tragga in inganno l'uso del termine "vendetta", com'è stato equivocato da alcuni mass media. La sorella Concetta, come spiegato anche su Canale 5 nella trasmissione "Matrix", si riferiva semplicemente all'affidarsi alla giustizia di Dio. Difatti, la nostra sorella riportava testualmente ciò che dice il testo biblico di Romani 12:19 dove il termine tradotto "vendetta" deriva dal verbo greco ekdikeô composto da ek, che vuol dire "da" e dike che vuol dire "giustizia" il cui significato letterale è "fare giustizia". In questo senso sia Concetta che tutti quanti noi Testimoni di Geova siamo certi che la giustizia divina sia superiore a quella umana perchè ai Suoi occhi nulla sfugge (Geremia 17:10; Isaia 11:3-5), con tutti i particolari e i dettagli utili per giudicare con giustizia tutti, compresi i colpevoli dell'assassinio della giovane Sarah.