Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


I Testimoni di Geova richiedono linee guida sui prodotti del sangue





Durante la conferenza tenuta presso il Coombe Women and Infants’ University Hospital, è stato rivolto un appello a dottori, infermieri e altro personale medico per sviluppare una politica coerente su come trattare i Testimoni di Geova che rifiutano di assumere trasfusioni di sangue a causa delle loro credenze religiose.

Un Testimone di Geova ha detto che vi era continua apprensione, all’interno della confessione, tra le potenziali madri circa la reazione negativa che i dottori possono avere con loro quando cercano una terapia. Negli ultimi anni, un certo numero di casi rilevanti coinvolgenti donne che rifiutano il trattamento sono finiti davanti ai giudici.

Belinda Slator, una Testimone di Geova, ha detto che i compagni di fede sono stati spesso messi alla prova dal personale medico quando dicevano che la loro religione non permetteva le trasfusioni di sangue. "Questa frase continua a ripetersi: ‘Così tu intendi dire che preferiresti morire, è quello che stai dicendo?'. . . 'O tu lasceresti tuo figlio morire' ", ha detto. "Lo si sente tutto il tempo."

La signora Slator ha detto che ai Testimoni di Geova veniva anche detto che avevano subito un lavaggio del cervello. Questa frase sarebbe comprensibile se provenisse dai membri del pubblico che potrebbero non conoscere molto la religione, “ma che a dirla sia qualcuno che svolge la professione medica, è incredibile perché essi hanno accesso ad informazioni che il pubblico non ha".

Lei ha tre figli, tra cui un bambino appena nato, ma ha detto di aver avuto solo una esperienza negativa in ospedale. "Un’infermiera è diventata fredda verso di me, non appena l'ha saputo. La sua personalità è cambiata e lei non mi ha guardato più negli occhi dopo di ciò."

La Dott.ssa Deirdre Madden dell’UCC ha detto che la legge è ben chiara sul fatto che il rifiuto del trattamento deve essere rispettato se viene espresso da un adulto nelle sue piene facoltà mentali. Ha sostenuto la richiesta di linee guida nazionali per il settore. "Dove possibile, la gestione ospedaliera, i medici ed i pazienti dovrebbero adottare in anticipo un programma per l'utilizzo di adeguate alternative ai derivati del sangue e valutare e discutere attentamente il livello di rischio implicato", ha dichiarato.

La conferenza ha discusso le difficoltà del personale medico quando una coppia non condivide le credenze religiose. Se una donna incinta è Testimone di Geova e il futuro padre non lo è, la Dott.ssa Madden ha detto che devono essere soddisfatte le volontà della donna se la decisione è relativa al suo trattamento.

Mark O'Malley, coordinatore del servizio di informazione ospedaliera dei Testimoni di Geova, ha poi detto che la consultazione preventiva tra pazienti e medici è stata cruciale per evitare il conflitto più avanti. Mentre i Testimoni di Geova rifiutano le trasfusioni di sangue e i suoi componenti principali, il signor O'Malley ha detto che le altre decisioni sono a discrezione del paziente.

Visto che 2 dottori avevano attribuito agli anziani del Comitato eventuali influenze sulle decisioni dei pazienti Testimoni di Geova, il Sig. O'Malley ha precisato che i membri del Comitato vengono in ospedale solo su richiesta del paziente e non hanno mai preso decisioni per il paziente. Ha detto che i pazienti possono sentire la necessità di un sostegno spirituale.

I Testimoni di Geova rifiutano trasfusioni di sangue sin dal 1940, quando la pratica si diffuse in un vasto ambito, perchè Dio lo ha proibito nella Bibbia.

Mark O'Malley, che coordina i servizi di informazione ospedaliera dei Testimoni di Geova in Irlanda, ha detto che devono astenersi dal sangue, essendo visto come qualcosa di sacro. Un passaggio della Genesi “Solo non dovete mangiare la carne con la sua anima, col suo sangue” è citato dalla religione come una ragione della loro credenza.

“Noi diamo credito alla Bibbia che dice di astenersi. Se un dottore dicesse di astenersi dall’alcool, non ci si connetterebbe ad una bottiglia di Jameson*”, ha detto il signor O'Malley.



---------------------------------------------------
  • Marca di whiskey irlandese (N.d.T.)



  • fonte

    Questo articolo è stato rielaborato sulla base di 2 articoli:
    1) l'articolo [linkato] pubblicato sul sito Independent.ie, in data 27 febbraio 2010, rubrica National News (www.independent.ie)
    2) l'articolo pubblicato sul sito The Irish Time, in data 27 febbraio 2010, sezione Ireland rubrica Other Stories (www.irishtimes.com)

    © Traduzione e rielaborazione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net