Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Nessuna prova di attività criminale: il Procuratore russo richiede ulteriori indagini




Sede del Comitato Investigativo
della Federazione Russa


TAMBOV, Russia - E’ stata condotta per più di un anno un’inchiesta penale contro i Testimoni di Geova nella città di Tambov. Durante questo periodo, gli investigatori hanno accusato Pavel Stegachyov il 17 gennaio 2011 di violazione dell'articolo 282 comma 1 del Codice Penale della Federazione Russa. Anche se un procuratore locale di recente ha deciso di non sostenere le accuse dell’investigatore che ha accusato Stegachyov di incitamento all'odio religioso e di inimicizia, il pubblico ministero ha rimesso il caso per ulteriori indagini.

Il 17 marzo 2010, tre squadre investigative sono arrivate contemporaneamente a casa di alcuni Testimoni di Geova a Tambov e hanno effettuato perquisizioni. Nonostante abbiano prodotto enormi quantità di materiali sul caso, gli investigatori non sono stati in grado di comprovare le accuse a sostegno delle loro affermazioni di attività criminali da parte di Stegachyov o di uno qualsiasi dei testimoni di Geova a Tambov.

Vasily Kalin, presidente del Centro Amministrativo dei Testimoni di Geova in Russia, ha dichiarato per quanto concerne questi eventi, "Noi riteniamo che la Russia stia investendo inutilmente preziose risorse di legge nel tentativo di trovare della colpevolezza in questi cristiani innocenti." Mentre ricorreva l’appello dell’inchiesta penale, il Centro Amministrativo è stato informato da una lettera del Comitato Investigativo della Federazione Russa, datata 9 Febbraio 2011, che aveva resa edotta la Direzione Investigativa per la Regione di Tambov affinchè prendesse in considerazione, in sede di revisione delle argomentazioni d’appello del Centro, la sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo nella causa dei Testimoni di Geova di Mosca contro la Russia. Tale sentenza aveva dichiarato illegittimo lo scioglimento ed il divieto delle attività della Comunità dei Testimoni di Geova di Mosca.



Contatti:
In Russia: Grigory Martynov, tel. +7 812 702 2691
In Belgio: Associazione Europea dei Cristiani Testimoni di Geova, tel. +32 2 782 0015
Negli USA: Mario Moreno, tel. +1 845 306 0711



fonte


Questo articolo è stato pubblicato ed aggiornato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 1 aprile 2011

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net