Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Un Testimone di Geova dichiarato innocente in uno storico processo penale in Russia




Durante il processo



GORNO-ALTAYSK, Russia — Il Tribunale della Città di Gorno-Altaysk ha appena concluso un processo con profonde implicazioni per la libertà di espressione e del credo religioso in Russia. Il giudice Marina Sokolovskaja ha emesso un verdetto di non colpevolezza nella causa penale contro Aleksandr Kalistratov, che è un Testimone di Geova.

Il caso è stato il primo del suo genere in Russia. Il sig. Kalistratov è stato accusato di istigazione all'odio religioso o inimicizia, ma nessun dei 71 testimoni nel caso ha testimoniato che Kalistratov fosse colpevole. In più, nessuna prova è stata prodotta durante il processo di sei mesi che ne convalidasse l'accusa. Viktor Zhenkov, uno dei legali difensori del sig. Kalistratov, ha dichiarato: "E' inequivocabilmente chiaro che Aleksandr Kalistratov non ha commesso alcun reato. L'odierna sentenza dimostra che le accuse contro Kalistratov ed altri Testimoni di Geova a Gorno-Altaysk sono totalmente prive di fondamento. Tali accuse sono davvero un'erronea applicazione della legge sugli estremisti".

Quando gli è stato chiesto della sua reazione al verdetto, il Sig. Kalistratov ha risposto: "Sono grato per la posizione coraggiosa che il giudice ha preso nell'emissione di una tale decisione. Spero solo che la sentenza sia utile a molti miei compagni di fede, che continuano ad essere perseguitati in Russia. Sarebbe triste per gli altri innocenti cittadini russi dover sopportare la sorveglianza illegale semplicemente per intolleranza religiosa".



"Più di 7.500.000 di Testimoni di Geova in oltre 230 paesi sono stati a guardare con vivo interesse gli sviluppi di questo caso. "I nostri compagni di fede di tutto il mondo e altri osservatori di questo caso si sono rallegrati quando la Corte ha confermato che Kalistratov è innocente", afferma Vasily Kalin, presidente del Centro Amministrativo dei Testimoni di Geova in Russia. "Questa vittoria è un passo avanti importante nella tutela della libertà di culto".

Il verdetto di oggi è in armonia con il giudizio unanime della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo del 10 giugno 2010, che ha rilevato che i tribunali russi avevano chiaramente violato i diritti della Comunità di Mosca dei Testimoni di Geova. Tale sentenza afferma che il governo russo "ha un obbligo legale... di porre fine alla violazione constatata dalla Corte e di rimediare per quanto possibile gli effetti."



Contatti:
In Russia: Grigory Martynov, tel. +7 812 702 2691
In Belgio: Associazione Europea dei Cristiani Testimoni di Geova, tel. +32 2 782 0015
Negli USA: J.R. Brown, tel. +1 718 560 5600



fonte

Questo articolo è stato pubblicato ed aggiornato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 14 aprile 2011

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net