Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Armenia: Corte di Cassazione ordina un nuovo processo sulla limitazione per motivi religiosi dei diritti genitoriali di una madre






YEREVAN, Armenia — Dopo che la decisione di un tribunale aveva messo a repentaglio i diritti genitoriali di una madre verso suo figlio, la Testimone di Geova Margarit Hovhannisyan ha presentato ricorso contro la sentenza presso la Corte di Cassazione dell'Armenia. I suoi sforzi sono stati ripagati il 1° aprile 2011, quando la Corte di Cassazione ha accolto all'unanimità la sua richiesta.

Il 10 novembre 2010, la Corte d'Appello aveva confermato una sentenza del tribunale di primo grado che riduceva i diritti genitoriali della signora Hovhannisyan e limitava il diritto a visitare il suo giovane figlio solamente perché era una Testimone di Geova. La Corte di Cassazione ha dichiarato che le sentenze dei tribunali di grado inferiore erano illegali ed ha ordinato un nuovo processo. Nella sua sentenza, la Corte di Cassazione ha osservato che i tribunali di grado inferiore non avevano citato alcuna prova che le credenze religiose della signora Hovhannisyan siano state in alcun modo dannose per il suo bambino. Al contrario, la Corte ha rilevato che era fondatamente dimostrato che il rapporto della signora Hovhannisyan con suo figlio poteva avere su di lui un impatto "positivo" e soddisfare i suoi "bisogni di amore materno, di affetto emotivo e di tenerezza"

"Questa è una decisione importante per i diritti genitori-figli e la libertà di religione", spiega il difensore dei diritti umani Lyova Margaryan. "E' conforme alle precedenti decisioni della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo in casi come Hoffman contro Austria e Palau-Martinez contro Francia, che hanno stabilito che è illegale per porre restrizioni ai diritti di un genitore semplicemente perché il genitore è un Testimone di Geova."






Contatti:
In Europa: Associazione Europea dei Cristiani Testimoni di Geova
Telefono: +44 20 8906 2211
Telefono: +32 2 782 0015
In Armenia: Tigran Harutyunyan
Telefono: 374 93 900 482
Negli Stati Uniti: Semonian David, Ufficio Pubblica Informazione
Telefono: +1 718 560 5600



fonte

Questo articolo è stato pubblicato ed aggiornato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org, in data 27 aprile 2011

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net