Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Geova: «I sordi "odono" la buona notizia»

La testimonianza delle difficoltà superate da Dario e Lorenzina


I Testimoni di Geova si impegnano ad “insegnare la verità biblica” ai non udenti.
Qui la sala cittadina


Verso gli anni 70 del secolo scorso i Testimoni di Geova cominciarono a impegnarsi «per insegnare la verità biblica» ai non udenti. Tra questi ci sono una coppia di sordi, Dario e Lorenzina Massa, che furono tra i primi a diventare Testimoni di Geova a Busca. Gli abbiamo chiesto di raccontarci come hanno fatto a imparare la verità riguardo a Dio, visto che erano circondati da udenti e non c'erano i mezzi odierni di comunicazione.

«Quando le adunanze dei Testimoni di Geova non si tenevano nella lingua dei segni italiana (LIS) e non c'erano gli interpreti - dicono - qualcuno si sedeva al nostro fianco e scriveva degli appunti su un foglio o su una lavagna per aiutarti a capire cosa veniva detto».

Comunicando con loro ci si rende conto di quanta difficoltà e sofferenza hanno incontrato quando non riuscivano a farsi capire, dato che erano impegnati a predicare anche agli udenti. Come facevano? «ln mano tenevamo un foglietto - rivelano- su cui era scritta una presentazione semplice, mentre nell'altra avevamo gli ultimi numeri della “Torre di Guardia”. Inizialmente predicavamo anche a qualche conoscente sordo, ma era un'impresa studiare la Bibbia con un altro sordo usando pubblicazioni stampate che né l'insegnante né lo studente comprendevano del tutto. Pian piano, degli udenti nella congregazione si diedero da fare imparando la lingua dei segni italiana. Nel tempo si è formato un gruppo a Dronero e poi a Caraglio e nel 2005 è nata una congregazione LlS a Cuneo».

A livello mondiale, le lingue dei segni in cui sono disponibili pubblicazioni sono attualmente 46. La “Torre di Guardia" viene tradotta in 9 di queste lingue e parti della Bibbia sono presentate nella lingua dei segni americana, brasiliana, colombiana, italiana, messicana e russa. Sono attive 54 Filiali che traducono pubblicazioni in questo idioma. Le varie pubblicazioni in lingua dei segni come libri, opuscoli, volantini. video e i drammi biblici sono disponibili su Dvd o scaricabili da Internet.

A Savigliano c'è una congregazione formata da 30 Testimoni di Geova (15 non udenti e 15 udenti) e circa una trentina di simpatizzanti. Ma cosa sta facendo la comunità dei Testimoni di Geova per i sordi nella nostra città? «La società odiema - commentano i coniugi Massa – tende a emarginare i sordi perché quotidianamente non sono in grado di comprendere gli altri al lavoro a scuola, mentre le nostre adunanze sono un’oasi dove i sordi possono regolarmente conoscere Dio, comunicare liberamente e godere di una compagnia calorosa. l giovani udenti che hanno imparato la lingua dei segni italiana sono molti. Pur di insegnare la Bibbia ai sordi fanno grandi sacrifici volontariamente e gratuitamente e questo è davvero un atto di grande amore e generosità. ln un mondo in cui spesso i sordi vivono isolati a livello linguistico e sociale, queste congregazioni sono un'oasi in cui fioriscono la comunicazione e l'amicizia».

I Testimoni di Geova sottolineano l’armonia che esiste nelle loro adunanze: sono tutti uguali, non si distinguono udenti e non udenti. «Tutti - specificano - si trattano con rispetto e amore! ln questo ambiente non ci sono limiti, solo opportunità per lodare Geova con le proprie capacità».




-------------------------------------
L'articolo cartaceo originale
-------------------------------------





fonte

Questo articolo cartaceo è stato pubblicato sul quotidiano Il Saviglianese, in data 8 settembre 2011, rubrica Religione, consultabile online dagli abbonati (www.ilsaviglianese.com)

© Estrazione e rielaborazione grafica a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net