Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


RUSSIA: Alta Corte ribalta il verdetto di colpevolezza nel caso Kalistratov





GORNO-ALTASYK, Russia - Il 22 dicembre 2011, la Corte Suprema della Repubblica di Altay ha ribaltato il verdetto di colpevolezza in un'importante causa penale contro Aleksandr Kalistratov, un Testimone di Geova. Il giudice di primo grado, il 14 aprile 2011, aveva dichiarato innocente il sig. Kalistratov dall'accusa di incitamento all'odio o inimicizia religiosa. Tuttavia, su richiesta del pubblico ministero, era stato promosso un nuovo processo con un nuovo giudice che il 3 novembre 2011 ha emesso un verdetto di colpevolezza nonostante la mancanza di nuovi elementi probatori. L’appello del signor Kalistratov contro la sentenza di condanna ha condotto al verdetto odierno.


Aleksandr Kalistratov


Il signor Kalistratov ha dichiarato: "Sono lieto che la giustizia abbia prevalso. Spero davvero di riprendere la mia normale routine e attività come testimone di Geova." Vasily Kalin del Centro Amministrativo dei Testimoni di Geova in Russia ha detto: "Oggi, la Corte ha emesso un giusto verdetto. Speriamo che la giustizia trionfi in altre cause legali in tutta la Russia e ovunque i nostri compagni di fede continuano ad avere i loro diritti considerevolmente limitati esclusivamente sulla base della loro religione."

Mr. Mikhail Odintsov, dell'Ufficio del Difensore Civico Russo, ha sottolineato all’accusa che "l’attività di predicazione, per cui era stato incriminato Kalistratov, è stata svolta nei limiti di quelle forme di discussioni teologiche che sono comuni nel cristianesimo quando si prova che gli insegnamenti e le vedute di qualcuno siano 'veri', mentre si sostiene che tutti gli altri sistemi religiosi siano 'falsi'. Stiamo parlando di azioni che, in una società laica governata da norme di diritto e in uno Stato democratico non hanno mai costituito un reato, come previsto all'Articolo 282 del Codice penale della Federazione Russa."




Contatti per i Media:
J.R. Brown, Ufficio Informazioni al Pubblico, tel. +1 718 560 5600
Russia: Grigory Martynov, tel. +7 812 702 2691
Belgio: Associazione Europea dei Cristiani Testimoni di Geova, tel. +32 2 782 0015



fonte

Questo articolo è stato pubblicato ed aggiornato in data 22 dicembre 2011 sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, www.jw-media.org

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net