Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


I cittadini russi sordi combattono per la libertà religiosa presso la Corte Europea



Questa settimana la Corte Europea per i Diritti dell'Uomo di Strasburgo ascolterà il caso Kuznetsov and Others v Russian Federation. Tema della discussione sarà la legittimità dei cristiani Testimoni di Geova, membri di una comunità di fedeli riconosciuta, di organizzare riunioni allo scopo religioso e di adorazione in Russia. L'udienza è prevista per giovedì 9 settembre alle 9 di mattina.

Sarà portato all'attenzione della Corte ciò che accadde il 16 aprile 2000, quando un'adunanza dei Testimoni di Geova alla quale assistevano 150 persone sorde o parzialmente sorde in Chelyabinsk fu illegalmente fatta terminare dall'allora Commissario Yekaterina Victorovna Gorina con l'aiuto degli ufficiali di polizia. Testimoni oculari hanno descritto l'insopportabile umiliazione subita da diversi credenti sordi mentre il gruppo del Commissario derideva in maniera sprezzante i Testimoni sordi a motivo del loro handicap. In seguito a questo episodio, il professor O.O. Mironov, Commissario Federale per i Diritti dell'Uomo, ha fortemente criticato tale comportamento dichiarandolo estremamente inopportuno da parte delle autorità cittadine. Cinque delle vittime di quello spiacevole evento assisteranno all'udienza alla Corte Europea.

Questo caso è solo una conseguenza di una serie di avvenimenti che si stanno verificando in seguito ad un decreto della Corte d'Appello di Mosca datato 16 giugno 2004, la quale ha promosso decisioni più severe per vietare l'attività dei Testimoni di Geova a Mosca e per revocare il loro riconoscimento legale. Questo caso, ora al tavolo della Corte Europea, risolleva il problema della libertà religiosa e si pone come precedente per altri casi simili.



fonte