Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Uzbekistan: Funzionario uzbeko accusa due gruppi cristiani di "proselitismo illegale"



AP (20.04.2006) / HRWF Int. (02.05.2006) – Email: info@hrwf.net – Sito Web: http://www.hrwf.net - Un funzionario uzbeko accusa di attività missionarie illegali due gruppi cristiani che operano nell'ex-repubblica sovietica, a maggioranza musulmana.

Bekhzod Kadyrov, del Comitato statale per le religioni, ha detto, tramite un articolo postato sul sito web ufficiale del governo dell'Uzbekistan, che i seguaci della Chiesa Pentecostale e dei Testimoni di Geova organizzano riunioni e lezioni bibliche illegali.

Il Presidente Islam Karimow, che detiene il potere sui 25 milioni di abitanti fin dal 1991 - cioè dal crollo dell'Unione Sovietica - inibisce qualsiasi attività religiosa (compresa la pratica islamica) che non sia sotto il diretto controllo dello stato tramite apposite istituzioni. Sono circa 2000 le realtà religiose a tutt'oggi registrate in Uzbekistan.

Kadyrov sostiene che i Pentecostali svolgono opera missionaria in uzbeko e tagiko al fine di convertire fedeli musulmani. Accusa inoltre i Testimoni di Geova di tenere riunioni illegali al fine di celebrare le loro festività religiose.

Le associazioni per i diritti umani riferiscono di migliaia di giovani rinchiusi nelle carceri in anni recenti nel contesto di una campagna governativa contro i musulmani indipendentisti, accusati dal governo di estremismo.

Tre anni fa, un corte uzbeka ha inflitto una condanna ad un Testimone di Geova, accusato di fomentare l'odio religioso, a tre anni con la condizionale. Il caso sollevò indignazione in ambito internazionale come abuso di autorità nell'ambito della libertà religiosa.



fonte