Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Chirurgia alla scoliosi senza trasfusioni



Come molte adolescenti, Emily Youngblood ama fare sport e restare attiva.

"Sono una ballerina classica, ed amo danzare diverse volte alla settimana", dice Emily.

Nonostante questo, Emily ha dovuto fermarsi dopo che i medici le hanno diagnosticato, l'anno scorso, la scoliosi.

La scoliosi può spesso essere trattata con un rinforzo alla spina dorsale, ma quella di Emily ha progredito così rapidamente che, nel giro di pochi mesi, "era come se avesse un serpente nella schiena", dice la mamma di Emily, Kristen.

Non ci sono alternative, Emily necessitava un'operazione alla spina dorsale.

Ecco il punto. Gli Youngblood sono Testimoni di Geova. Questo significa che credono che il sangue sia sacro. Significa anche che hanno dovuto trovare un chirurgo che operasse Emily senza trasfusioni di sangue.

La ricerca ha portato la famiglia Youngblood all'ospedale Wuesthoff e dal dott. Richard Hynes.

Hynes dice che normalmente la chirurgia di questo tipo generalmente richiede trasfusioni di sangue, ma ci sono modi per evitarle.

"Usiamo quella che è chiamata anestesia ipertensiva, che abbassa notevolmente la pressione sanguigna", dice Hynes. "Poi si possono usare ogni sorta di trucchi per ridurre il sanguinamento nell'area su cui si sta lavorando. Si può usare un sistema circolare che ritiene ogni piccola parte di sangue all'interno del paziente".

A parte questo, Hynes spiega che le tecniche di base sono le stesse. Emily indosserà un rinforzo sulla schiena per circa nove mesi, e dopo potrà tornare a fare tutto quello che ama fare.

Emily ha detto: "Grazie all'intervento potrò fare tutto quello che facevo prima, e anche meglio, ora che ho la schiena dritta".

Il dott. Hynes dice che, se il paziente sembra perdere molto sangue, i chirurghi possono sempre fermare l'operazione e riprenderla un altro giorno, in modo da non rendere necessarie le trasfusioni.

Dice che Emily sta bene ed è circa cinque centimetri più alta, ora che la sua schiena è dritta.



fonte