Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Il rifiuto del sangue da parte dei Testimoni di Geova: aspetti etici-legali e considerazioni per la gestione delle anestesie

Perez Ferrer A., Gredilla E., De Vicente J., Garcia Fernandez J., Reinoso Barbero F.

Servizio di Anestesiologia e Rianimazione, Ospedale Universitario Infantile La Paz, Madrid, a.perezf@teleline.es


Il rifiuto dei Testimoni di Geova di acconsentire a trasfusioni di sangue o prodotti sanguinei a motivo delle loro credenze religiose è una delle questioni più controverse e impegnative a cui gli operatori sanitari devono far fronte oggi. Tale conflitto è una conseguenza delle diversità ideologiche e religiose nella società attuale.
L’assistenza perioperatoria di tali pazienti costituisce per anestesisti e chirurghi una vera sfida dal punto di vista tecnico, scientifico, etico e legale.
Rivedremo le ragioni per le quali i Testimoni di Geova rifiutano le trasfusioni e discutono gli aspetti etici, legali e anestetici della loro assistenza. Il servizio di ricerca di MEDLINE ha riesaminato la letteratura medica fino all’agosto 2005. Sono stati usati i seguenti termini di ricerca: Testimoni di Geova, anestesia, legislazione e giurisprudenza, etica, trasfusioni di sangue, terapie alternative, anemia, eritropoietina, trigger e cure critiche.
Per una maggiore copertura degli aspetti etici e legali sono state passate in rassegna le attuali leggi della Spagna e le loro applicazioni pratiche.



fonte

Articolo pubblicato su PubMed.org nel gennaio 2006.