Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Perfusione isolata di arto per ricorrenza di melanoma non resecabile in una Testimone di Geova



Alexander C.J. van Akkooia, Hannah D. Golab-Schwarzb, Alexander M.M. Eggermonta e Albertus N. Van Geela

Centro Medico Università Erasmus, Centro Oncologico Daniel den Hoed, Dipartimento di Chirurgia Oncologica, Rotterdam, Olanda
Centro Medico Università Erasmus, Dipartimento di Chirurgia Toracica, Circolazione Extracorporea, Rotterdam, Olanda

Ricevuto l'8 marzo; revisionato l'11 aprile 2006; accettato l'11 aprile 2006. Disponibile on-line dal 7 luglio 2006.




Estratto

La perfusione isolata di arto (ILP) è una possibilità di trattamento per le lesioni da melanoma non resecabile, dato che con l'ILP per venti volte le più alte concentrazioni di chemioterapia possono essere eseguite localmente più di quanto sia sistematicamente possibile e sono successivamente conseguiti alti tassi di risposta.
I Testimoni di Geova non accettano qualsiasi forma di trasfusione di sangue, sia di sangue autologo che omologo o anche solo di prodotti del sangue. L'utilizzo di un circuito extracorporeo, senza l'uso di qualsiasi prodotto del sangue è ammissibile per i Testimoni di Geova.
Segue il caso di una donna di 59 anni Testimone di Geova con una ricorrenza di melanoma non resecabile per il quale è stato eseguito un'ILP. Per un adeguato flusso di sangue attraverso l'arto perfuso, esso non è diventato acidotico, nonostante ci fosse una significativa goccia nella concentrazione di emoglobina nell'arto durante l'ILP.
La perfusione isolata di arto senza l'uso di qualsiasi prodotto della trasfusione di sangue è tecnicamente possibile, ma è indispensabile una concentrazione adeguata di emoglobina preoperatoria.



fonte

Questo articolo è stato pubblicato su "Science Direct", nel mese di agosto, nell'ambito del Giornale Europeo della Chirurgia Cardio-Toracica (http://www.sciencedirect.com).

Autore corrispondente. Indirizzo: Dipartimento di Chirurgia Oncologica, Centro Medico Università Erasmus, Centro Oncologico Daniel den Hoed, 301 Groene Hilledijk, 3075 EA, Rotterdam, Olanda. Tel.: +31 10 4391506; fax: +31 10 4391011.