Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Corea: In cerca di un miglior giudice

Di Park Yong Hyoun



Yun Yeong-hun, 30 anni, diversamente conosciuto come il prigioniero n. 436 della Prigione di Daejeon, recentemente ha scritto al Hankyoreh (testata giornalistica che riporta questa notizia, n.d.r.). Yun è un Testimone di Geova il quale coscienziosamente ha rifiutato di svolgere il proprio servizio militare obbligatorio.

"Ho ricevuto il mio MBA (Master in Amministrazione Aziendale, n.d.r.) negli Stati Uniti ed ho preso la decisione di ritornare in Corea. Dall'istante in cui compresero che sarei andato direttamente in carcere al momento in cui sarei arrivato, i miei amici americani hanno pianto e mi hanno abbracciato, ed ancora ricordo i loro sguardi sui loro visi. Avevo offerte per alcuni impieghi e c'erano perfino donne che volevano sposarmi, ma ho voluto quietamente ritornare in Corea e difendere la mia innocenza da cittadino rispettoso della legge. Ho chiesto che mi fosse permesso difendermi da me stesso mentre non ero ancora tenuto sotto gli arresti ma venni arrestato proprio lì sul luogo della corte. La mia richiesta di cauzione fu negata. Il giudice ha detto che ciò era dovuto in quanto avrei potuto salire su un volo. Ma questo è qualcosa da articolo di gossip, non vi pare? Si asserisce che una persona possa 'prendere un volo' per l'estero quando questa è appena ritornata volontariamente in Corea solo per mostrarsi davanti ad una corte".

Perché sono ritornato nella terra d'origine dove mi attendeva solo una misera cella di prigione? Ho scritto questo in precedenza:

Durante il corso di studi in legge in America, sono rimasto sorpreso in più occasioni. Sembra che i Testimoni di Geova tengano alta la causa nei precedenti legali. Un caso emblematico sarebbe quello del West Virginia State Board of Education v. Barnette (Istituto Statale per l'Educazione del Virginia Occidentale contro Barnette, n.d.r.), del 1943, nel quale la Corte Suprema dichiarò le decisioni dell'Istituto del Virginia Occidentale per l'Educazione, il quale procedette ad espellere gli studenti che rifiutavano il giuramento di fedeltà, come incostituzionali. Leggete la stupenda decisione da parte del giudice Robert Jackson:

'Noi possiamo godere di individualità intellettuali e diversità di ricchezze culturali tanto che siamo in debito verso le menti eccezionali al solo prezzo dell'eccentricità occasionale e di attitudini stravaganti. Quando esse sono così innocue agli altri o allo Stato come nel caso di coloro che abbiamo esaminato qui, il prezzo non è troppo grande. Ma la libertà di differire non è limitata alle cose che non contano molto. Quella sarebbe una parvenza di libertà. L'esame della sua sostanza è il diritto a differire anche in ambiti che toccano il cuore dell'ordine esistente'.

I Testimoni di Geova hanno sperimentato su sè stessi i limiti dei diritti di libertà con le norme sociali americane e le garanzie costituzionali. Era una questione di che tipo di attitudine le corti americane stavano procedendo a prendere, e la loro "condotta incerta" conduceva ai più grandi diritti e libertà universali, specialmente nel campo della coscienza e della libertà di espressione.

'Essendo quello il caso, non c'erano state sentenze a favore di obiettori di coscienza come te? La risposta la si può trovare in una petizione scritta a tuo beneficio e sottoposta alla corte da un impiegato statale americano. Essa dice in pratica che quando egli era stato arruolato durante la Guerra del Vietnam, gli fu data un'esenzione per motivi religiosi ed offerta invece l'opportunità di lavorare in un ospedale. Altre 31 nazioni hanno simili programmi per gli obiettori di coscienza, ed in Germania è perfino una garanzia costituzionale'.

'Tu sei in prigione in quanto vuoi mantenere la tua coscienza religiosa. Ci vuole un disegno di legge prima che l'Assemblea Nazionale permetta il servizio alternativo a quello militare, ma come tu ben sai, i politici non sono interessati ai diritti civili delle persone che sono nella minoranza e non offrono molti voti. Il metodo più rapido per risolvere la situazione dovrebbe essere trovare un miglior giudice, uno che sia fedele alla propria missione di difendere i diritti fondamentali. Uno come William Brennan, il Giudice della Corte Suprema che è morto giusto nove anni fa, il quale scrisse queste meravigliose parole:

'Un processo imparziale richiede che l'autorità tratti chiunque in modo imparziale, che la dignità individuale sia stata riconosciuta ... potrebbe essere essenziale che i rappresentanti della legge possiedano la passione, passione che li metta a contatto con i desideri e le frustrazioni di coloro con i quali trattano, passione che capisce il battito della vita inferiore alla versione ufficiale degli eventi'.

Mi piacerebbe dire la stessa cosa ai giudici coreani, i quali sono assai profondamente affezionati ai soldi, al vino ed al golf. Mi piacerebbe dirlo ai giudici della Corte Suprema e della Corte Costituzionale, i quali vanno in pensione per fare tanti soldi come avvocati. Che cosa stavi pensando mentre decidevi di ritornare ad un posto governato da gente nella legge, i quali sono così carenti in quanto a spessore umano?



fonte

Questo articolo è stato pubblicato su il "The Hankyoreh", in data 26 luglio 2006, da parte del giornalista Park Yong Hyoun (http://english.hani.co.kr).