Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Macedonia: Le comunità religiose affrontano ancora problemi edilizi

Di Drasko Djenovic

Battisti, serbi ortodossi, avventisti, musulmani e Testimoni di Geova hanno tutti spiegato al Servizio Notizie del Forum 18 i problemi che hanno affrontato causati dalle autorità al fine di ottenere i permessi per i progetti edilizi in Macedonia. Alcune minoranze religiose tuttavia, come i cattolici e gli ebrei, non hanno subito alcun problema nell’ottenere i permessi di costruzione. I metodisti stanno seguendo un approccio diverso di reclamo per le proprietà confiscate. Un problema particolare che stanno affrontando i serbi ortodossi è che, senza la registrazione statale, essi non possiedono addirittura il diritto di presentare domanda per il permesso di costruire. Altre minoranze religiose hanno il diritto di presentare domanda per il permesso, perfino se alcune – tipo i battisti – hanno detto al Forum 18 che dubitano che potrà mai essere garantito. Sotto l’attuale approccio discriminatorio esistente in Macedonia, è stato detto alla Chiesa Ortodossa Serba che essa non sarà “mai” registrata. I problemi edilizi affrontati da alcune comunità religiose nella nazione sono fermi da tanto tempo.


[...]

I Testimoni di Geova pensano che la situazione in Macedonia non sia migliorata nel 2006. "L’unico nuovo caso è avvenuto a Kriva Palanka, nel nord-est, dove le autorità locali hanno rifiutato di darci i documenti di proprietà per un immobile", ha detto al Forum 18 il 24 agosto un rappresentante dei Testimoni di Geova che ha preferito rimanere anonimo. "Senza quel documento, non ci è possibile acquistare un immobile, il quale noi già usiamo per le nostre adunanze religiose. Il caso è stato portato in tribunale", ha detto il Testimone di Geova.

L’Esecutivo del Dipartimento di Kriva Palanka dell’Istituto Statale per il Controllo dei Terreni e del Catasto non è stato capace di spiegare al Forum 18 perché essi non stiano provvedendo a rilasciare i documenti di proprietà ai Testimoni di Geova. La Sede Centrale dell’Istituto Statale, nella capitale Skopje, non è stata pure capace di spiegare ciò. "Io non so perchè ai Testimoni di Geova non sia stato possibile ottenere il documento di proprietà. E’ un documento pubblico, e chiunque può ottenerlo per la propria casa o immobile", ha detto al Forum 18 il 25 agosto Ferdinand Pecaleski, un ispettore del Dipartimento di Controllo dell’Istituto Statale. Egli ha ipotizzato che il problema potesse essere che "spesso un edificio non sia iscritto nel Registro”. Pacelski ha insistito che "ciò non ha nulla a che fare con il fatto che si stia parlando dei Testimoni di Geova o di qualsiasi altra comunità religiosa, commerciale, o diversa organizzazione, o persona fisica".




fonte

Questo articolo è stato pubblicato su “Forum 18 Servizio Notizie”, in data 25 agosto 2006, da parte del giornalista Drasko Djenovic (http://www.forum18.org).