Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Un "Testimone" della congregazione

Di Dana Rubinstein, The Brooklyn Papers

I Testimoni di Geova costituiscono l'11% della popolazione di Brooklyn Heights. Per coloro che attraversano per la prima volta il ponte di Brooklyn, le torrette della Watchtower identificano la zona. Le loro 33 proprietà sono ovunque nei quartieri di Heights e DUMBO.
Quando non predicano o, come dicono loro, "diffondono la buona notizia", si riuniscono in un grande complesso di Brooklyn in cui si svolgono molte attività.
Pensate a qualsiasi cosa di cui si potrebbe aver bisogno nella nostra società moderna: avvocati, dentisti, ingegneri, architetti, pittori, idraulici, elettricisti, palestra, piscina, farmacia, bar, lavanderia. Dite ciò che vi serve e l' avrete. Al 117 di Adam Street ex sede della stamperia dei Testimoni, ora c'è una lavanderia utilizzata dall'intero complesso di Brooklyn.
"Qui vivono 2.500 persone e ogni settimana abbiamo molta biancheria da lavare", ha detto Bryce Hemmelgarn, una guida del tour Watchtower.
Non solo la Watchtower ha tutto, ma è anche un luogo in cui si possono imparare nuovi lavori. Per esempio, Hemmelgarn sta imparando l'attività di pubbliche relazioni e sua moglie, che prima di venire a Brooklyn non aveva mai tagliato i capelli a nessuno, adesso lavora come parrucchiera. L'edificio al n. 25 di Columbia Heights è il cervello o l'anima dell'attività mondiale dei Testimoni di Geova. Risiede come un Beemot [enorme animale biblico, N.d.R.] di fronte al Dog Run di Hillside Park [struttura rivolta ai cani che offre loro servizi, N.d.R.]. Un ponte collega i due edifici color sabbia.
Assodato che si tratta di un mondo a sé, non sorprende che l'edificio assomigli a un altro stato, il Midwest. Le persone sono amichevoli, si salutano con un sorriso e un ciao, l'inflessione delle loro voci gentili rivelano che provengono da zone al di fuori dell'area dei tre stati [New York, New Jersey e Connecticut, N.d.R.].
L'ingresso della Watchtower con la sua moquette e l'illuminazione soffusa risulta gradevole. Rob, "l'addetto al benvenuto" è in piedi dietro al lungo bancone della reception. Sui muri sono rappresentate scene bibliche dal gusto kitsch dipinte dai Testimoni. [...] Spesso i visitatori che vi entrano per un giro veloce si domandano chi ci vive, chi ci lavora e chi si prende cura delle piccole necessità quotidiane.

"Senza alcun dubbio siamo cristiani", ha detto Hemmelgarn. "Crediamo che la Bibbia sia una guida per l'umanità. Crediamo che Gesù sia il Figlio di Dio." "Non pratichiamo ciò che non è scritto nella Bibbia. Ecco perché non celebriamo le festività e i compleanni." Tuttavia, c'é una ricorrenza che ricordano. E' chiamata Commemorazione della morte di Gesù che coincide con la cena della Pasqua ebraica, l'ultima cena di Gesù, che quest'anno cade la sera del 2 aprile.
In tutto il mondo ci sono 6,6 milioni di Testimoni e 95.000 Sale del Regno. Nel 1909 Brooklyn fu scelta come sede perché l'attività del suo porto facilitava la ricerca delle anime e l'invio della letteratura in tutto il mondo.

Il dovere fondamentale di tutti i Testimoni di Geova è di fare proseliti*.

"Ogni Testimone e chi vuole diventarlo deve essere un predicatore delle "buona notizia"", ha detto Hemmelgarn. "Non puoi essere un Testimone senza andare di porta in porta."

In questo i Testimoni sono tenaci. Nell'ingresso un grande globo rotante sottolinea la loro urgenza. Dopo tutto, il tempo rimasto è ridotto.

"Crediamo che (la fine del mondo [malvagio, N.d.R.]) sia molto vicina", ha detto Hemmelgarn. "Spero che arrivi nel corso della mia vita".



fonte

* N.d.R.: In realtà l'obiettivo della predicazione dei Testimoni di Geova è ben evidenziato nel Vangelo di Matteo 24:14, ovvero predicazione 'in testimonianza' con l'obiettivo di aiutare le persone disposte a conoscere meglio la Bibbia, ma lasciando a quest'ultime la scelta di farlo o meno.

Questo articolo è stato pubblicato sul quotidiano "The Brooklyn Papers", da parte della redattrice Dana Rubinstein (http://www.brooklynpaper.com).