Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Missionari muoiono in un incidente stradale



Kampala - Martedì la polizia ha riferito che almeno 4 missionari provenienti da Stati Uniti, Gran Bretagna, e Olanda sono rimasti uccisi mentre il minubus su cui viaggiavano ha avuto uno scontro frontale con un camion nell'Uganda orientale. E' stato detto che una coppia americana, un britannico ed una donna olandese, insieme a 2 autisti Kenioti, sono morti all'istante quando il bus che trasportava 23 Testimoni di Geova stranieri si è schiantato contro il camion mentre viaggiava risalendo una collina.

La polizia ha riferito che gli altri 17 passeggeri - che si pensa siano tutti stranieri inclusi americani, britannici, canadesi, kenioti e svedesi - sono stati feriti, alcuni gravemente, durante l'incidente che è avvenuto lunedí sul tardi.

L'autista del camion è scomparso dal luogo dello scontro.

E' stato detto che l'incidente, il secondo di 2 gravi incidenti stradali in cui ci sono state vittime in Uganda lunedì, è avvenuto quando il camion ha invaso la corsia opposta mentre scendeva da una collina a Mayuge, circa 120 chilometri a est di Kampala.

Il comandante regionale della polizia, Chistopher Kubai, ha detto che il camion si era inclinato, così l'autista ha deciso di spostarsi dall'altro lato della strada solo per andare a scontrarsi frontalmente con il minibus che stava risalendo la collina.

Ha detto che il bus stava portando i Testimoni di Geova in Kenia dopo un'adunanza religiosa nella capitale ugandese e almeno 3 dei feriti sono stati portati a Nairobi per ulteriori cure mediche.

Kubai ha riferito che l'autista del camion è scomparso dal luogo e che al momento la polizia lo sta cercando.

La polizia ugandese sta cercando anche l'autista di un bus che è fuggito da un grave incidente precedentemente accaduto nell'Uganda nord-orientale lunedì, durante il quale almeno 8 persone sono morte e 63 sono rimaste ferite.



Nota della Redazione Cristiani Testimoni di Geova.net: Abbiamo ricevuto da parte di un conoscente delle vittime informazioni più accurate e dettagliate su quanto accaduto.
Innazitutto sono stati segnalati due link che contengono informazioni più attendibili in merito: il primo (anche se l'articolo menziona una coppia dell'Olanda deceduta si trattava in realtà di tedeschi) ed il secondo, in cui vi è un'intervista alla sorella carnale di Thelma Gilman (una dei deceduti) dove parla in breve della vita teocratica della sorella deceduta.
Ecco i fatti raccontati: L'autobus era un minubus portante 24 passeggeri più il conducente. Siccome all'andata il viaggio è durato 19 ore, al ritorno 4 missionari hanno deciso di tornare in aereo (buon per loro) e cosi vi erano 20 passeggeri e l'autista. L'autista non era un Testimone di Geova. L'incidente è stato causato da un giovane ragazzo senza patente al quale un parente proprietario dell'autocarro gli aveva detto di andare a fare benzina. Il ragazzo è scappato dopo l'incidente ma è stato in seguito catturato dalle autorità. I morti sono 6 dei quali 5 erano Testimoni di Geova. Due missionari erano americani e servivano dal 1996 nella Betel del Kenya a Nairobi. Thelma aveva 71 anni e il marito Samuel aveva 75 anni. Hanno servito per 45 come missionari e da 50 erano nel servizio continuo. Altri due missionari di origine tedesca che servivano in Tanzania sono deceduti. Un betelita di nome Nicholas Mutiso. Nicholas ha servito alla Betel di Nairobi per 8 anni ed era nel servizio a tempo pieno da 20 anni. Siccome era al reparto 'Trasporti' è stato lui a prenotare l'autobus. Nell'impatto è morto anche l'autista che non era Testimone. Essendo Nicholas colui che ha prenotato l'autobus, alcuni giornali hanno scritto che lui era il secondo autista, mentre altri giornali hanno contato l'autista come uno dei missionari morti. Ci sono stati anche 13 feriti dei quali 5 gravi. Tra questi anche la moglie di Nicholas Mutiso (di nome Michelle) alla quale si sono fratturate le gambe. Diversi dei feriti sono stati trasportati negli ospedali di Kampala in Uganda e di Nairobi in Kenya (questi ultimi tre in elicottero). Una Testimone di Geova di origine Svedese è stata trasportata e operata in Sud Africa. Tutti i feriti si stanno riprendendo e anche quelli più gravi anche se lentamente. Sembra che siano tutti fuori pericolo. Mercoledi 31 gennaio alle 2 di pomeriggio ci sarà un discorso funebre alla Sala delle Assemblee di Nairobi per ricordare Nicholas Mutiso, Samuel e Thelma Gilman visto che tutti servivano alla Betel di Nairobi. [...]



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito "News 24", in data 23/01/2007, nella rubrica "Africa News" (http://www.news24.com).