Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


I Testimoni di Geova ricordano la morte di Gesù



Testimoni di Geova Morte di Gesù

Saranno più di 500 i Testimoni di Geova che commemoreranno la morte di Gesù, lunedì 2 aprile, radunandosi sia a Palazzo Cittanova, in corso Garibaldi 120, che nelle loro Sale del Regno di via degli Artigiani, 23. Ogni anno la Commemorazione della morte di Gesù viene celebrata dai Testimoni di Geova di tutto il mondo nel giorno in cui, secondo le Scritture, morì il figlio di Dio La cerimonia, che durerà circa un ora, avrà inizio alle 20 con un canto ed una preghiera, ai quali farà seguito un discorso pronunciato da un ministro di culto. Saranno quindi passati fra i presenti pane non lievitato e vino rosso. Infine, un canto e una preghiera concluderanno la cerimonia. Ingresso libero.

Fonte

""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

I Testimoni di Geova di S.Benedetto ricordano la morte di Gesù
SAN BENEDETTO DEL TRONTO - Commemoreranno la morte lunedì 2 aprile 2007, radunandosi dopo il tramonto alle 19,30 nella locale Sala del Regno,in Via Manara e nella Sala Smeraldo dell’Hotel Calabresi alle ore 20,00.



Si tratta della più importante celebrazione di questa confessione cristiana, che trae origine dal comando che diede Gesù stesso agli apostoli durante l’ultima cena: "Continuate a fare questo in ricordo di me”.
Ogni anno la Commemorazione della morte di Gesù viene celebrata dai testimoni di Geova nel giorno in cui secondo la tradizione morì il Figlio di Dio, corrispondente al 14 nisan del calendario ebraico.
Nello scorso anno hanno assistito in Italia 427mila, tra testimoni di Geova e simpatizzanti nelle oltre 3mila congregazioni. A livello mondiale sono stati oltre 16milioni e mezzo coloro che si sono radunati per l’evento nelle 100 mila comunità presenti in 236 paesi.
Come avviene in tutti gli incontri dei Testimoni, l’ingresso è libero e non si fanno collette.
La celebrazione avrà inizio con un canto e una breve preghiera. Dopodiché un ministro di culto pronuncerà un discorso per chiarire le ragioni per cui Geova Dio mandò Suo Figlio sulla terra a morire per tutta l’umanità.
Come fece Gesù durante l’ultima cena, durante il discorso saranno passati fra i presenti pane non lievitato e vino rosso, che per i testimoni di Geova simboleggiano rispettivamente il corpo e il sangue di Gesù.
Infine, un altro canto e una preghiera concluderanno la cerimonia, che durerà complessivamente circa un’ora.

Fonte

"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

Anche a Sanremo i Testimoni di Geova per il '14 Nisan'



La giornata di lunedì prossimo sarà, per i Testimoni di Geova la più importante del 2007. In tutte le circa 100mila congregazioni del mondo, dopo il tramonto, si celebrerà l’annuale commemorazione della morte di Gesù Cristo, nella data corrispondente al '14 Nisan', anniversario della Pasqua biblica.
Lo scorso anno, l'avvenimento fu seguito in tutto il mondo da circa 17 milioni di persone in 236 paesi. In Italia, si prevede che quest’anno i presenti saranno oltre 450 mila, in oltre 3mila comunità.
I Testimoni di Sanremo ed un folto numero di simpatizzanti si riuniranno nelle 'Sale del Regno' di via Galilei e Corso Inglesi, alle ore 20 ed anche presso il Palafiori di corso Garibaldi alla stessa ora. Si prevede che all’avvenimento interverranno globalmente oltre 700 persone. Vi sarà anche una sessione in lingua spagnola.
Dopo un discorso rievocativo, pronunciato da un ministro di culto della filiale italiana dei Testimoni di Geova, circa il significato della morte di Gesù Cristo a favore dell’umanità, saranno serviti: pane non lievitato e vino rosso. Per informazioni ci si può rivolgereal numero: 338/8636435.

Fonte

"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

I testimoni di Geova di Napoli

Lunedi 2 aprile i testimoni di Geova di Napoli e provincia commemoreranno la morte di Nostro Signore Gesù Cristo radunati per l’evento nelle oltre 173 comunità presenti sul territorio partenopeo. Le funzioni inizieranno dopo il tramonto.

Fonte

"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

LA 'PASQUA' DEI TESTIMONI DI GEOVA
I riti si celebrano in tutte le Case del Regno.

Anche in Abruzzo, come nelle altre regioni d'Italia, quest'anno la 'Pasqua' dei Testimoni di Geova si celebra il 2 aprile 2007. Le cerimonie di commemorazione degli anniversari della morte di Gesu' Cristo si svolgono solitamente nelle sale del Regno, luoghi dove abitualmente gli Studenti Biblici si riuniscono per leggere passi della Bibbia e per pregare. In casi particolari, quando le adunanze sono oceaniche, nei luoghi pubblici. A Montesilvano, per l'appunto, la celebrazione si svolge alle ore 20 al grand hotel Adriatico. La cerimonia consiste nel passaggio di mano in mano del vino e del pane azzimo e delle letture bibliche.

autore: marco d'amato

Fonte

"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

La Pasqua dei testimoni di Geova


In migliaia alla liturgia commemorativa

Anche i testimoni di Geova commemoreranno la morte del nostro Signore Gesù Cristo. Lo faranno nelle oltre 3mila comunità presenti in tutta Italia, con una cerimonia che inizierà dopo il tramonto. Ogni anno questa liturgia viene celebrata dai testimoni di Geova nel giorno in cui - secondo le Scritture - morì il Figlio di Dio, corrispondente al 14 nisan del calendario ebraico, che coincide con la luna piena.
"Continuate a fare questo in ricordo di me", è il comando dato da Gesù agli apostoli durante l’ultima cena, come si legge nel vangelo di Luca. E' quello che faranno le migliaia di fedeli durante la liturgia di commemorazione.

Le origini
Nel II secolo alcuni cristiani divennero noti come "quartodecimani", perché, richiamandosi al modello apostolico originale, continuarono a tenere annualmente questa celebrazione nel giorno corrispondente al 14 nisan, che nel calendario ebraico cade sempre in primavera.
"Lo scorso anno circa 427mila persone hanno assistito a questa semplice ma toccante celebrazione, mostrando gratitudine per lo straordinario atto d’amore di Dio e di suo Figlio", ricorda Piero Ragno di una delle comunità dei testimoni di Geova.
A livello mondiale oltre 16 milioni si sono radunati per l’evento nelle 99mila comunità presenti in 236 paesi. La cerimonia durerà un’ora. Un ministro di culto pronuncerà un discorso per chiarire le ragioni per cui Geova Dio mandò Suo Figlio sulla terra a morire per tutta l’umanità. Come fece Gesù durante l’ultima cena, saranno passati fra i presenti pane non lievitato e vino rosso, che per i testimoni di Geova simboleggiano rispettivamente il corpo e il sangue di Gesù.

Fonte

""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""
Foggia: I Testimoni di Geova ricordano la storia di Gesù

I testimoni di Geova di Foggia commemoreranno la morte del nostro Signore Gesù Cristo lunedì 2 aprile 2006, radunandosi nelle tre Sale del Regno presenti a Foggia e nel Teatro del Fuoco

Si tratta della più importante celebrazione di questa confessione cristiana, che trae origine dal comando che diede Gesù stesso agli apostoli durante l?ultima cena: "Continuate a fare questo in ricordo di me?.

Lo scorso anno hanno assistito alla celebrazione a Foggia circa 1800 persone, tra testimoni di Geova e simpatizzanti. In tutta Italia sono stati oltre 427 mila coloro che si sono radunati per l?evento nelle 3.076 comunità sparse su tutto il territorio nazionale.

Come avviene in tutti gli incontri dei Testimoni, l?ingresso è libero e non si fanno collette.
Ogni anno la Commemorazione della morte di Gesù viene celebrata dai testimoni di Geova nel giorno in cui secondo la tradizione morì il Figlio di Dio, corrispondente al 14 nisan del calendario ebraico.

La celebrazione avrà inizio con un canto e una breve preghiera. Dopodiché un ministro di culto pronuncerà un discorso per chiarire le ragioni per cui Geova Dio mandò Suo Figlio sulla terra a morire per tutta l?umanità.

Durante il discorso verranno prese in esame le seguenti domande:
? Chi era veramente Gesù?
? Che legame c?è tra la sua morte e il nostro benessere eterno?
? Cos?è il riscatto di cui parlò Gesù, e perché dobbiamo saperlo?

Come fece Gesù durante l?ultima cena, saranno passati fra i presenti pane non lievitato e vino rosso, che per i testimoni di Geova simboleggiano rispettivamente il corpo e il sangue del Figlio di Dio.
Un altro canto e una preghiera concluderanno la cerimonia, che durerà complessivamente circa un?ora.

La cerimonia sarà tenuta nelle Sale del Regno dei Testimoni di Geova in:

Via De Luca (zona Candelaro) -- ore 19,00 - ore 20,45
Via Marasco, 56 -- ? 19,00 - ore 20,45 (compreso Gruppo Russo)
Via Berlinguer,22 -- ? 19,15 - ore 20,30 ( compreso Gruppo LIS)
Teatro del Fuoco -- ? 19,30
Biblioteca Provinciale -- ? 19,00

Fonte

""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

Brindisi, 03/04/2007

Testimoni di Geova: celebrata la Commemorazione della morte di Gesù

Si è tenuta ieri, 2 aprile 2007, la Commemorazione della morte di Gesù, celebrata dalla comunità dei Testimoni di Geova di Brindisi.
La cerimonia si è celebrata nella Sala del Regno dei Testimoni di Geova in Via Monte Santo, 43 e contestualmente presso il Cinema Teatro ASTRA alla presenza di circa 700 persone.
In città la Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova conta circa 400 seguaci che attivamente proclamano il messaggio di Gesù di predicare in ogni parte della terra.
La celebrazione cade nel rispetto assoluto del calendario lunare ebraico e precisamente il 14 Nisan, giorno in cui Gesù celebrò la sua ultima pasqua con i suoi apostoli prima di essere messo a morte.

Nel discorso pronunciato da uno degli Anziani della Congregazione è stato messo in luce proprio il significato della morte di Gesù. Il passaggio simbolico del pane non fermentato e del vino rosso ha toccato il momento più emozionante della celebrazione consentendo agli astanti una seria riflessione sul sacrificio di Cristo, lungi dal clima festaiolo e tradizionalista della Pasqua cristiana.
Questa settimana particolare per i Testimoni di Geova si concluderà Sabato 7 e Domenica 8 aprile presso la Sala delle Assemblee di Bitonto dove parte dei Testimoni di Geova della Puglia si riuniranno in un convegno aperto a TUTTI dal tema: ?ACCUMULATEVI TESORI IN CIELO? nel quale verrà posto l?accento sulla necessità di badare agli interessi spirituali più che a quelli materiali.

COMUNICATO STAMPA Associazione Cristiana dei Testimoni di Geova

Fonte





"Testimoni di Geova Morte di Gesù": questo articolo è stato pubblicato sul sito La Provincia, in data 27 marzo 2007, sezione Cremona (http://www.laprovinciadicremona.it)

"I Testimoni di Geova di S.Benedetto ricordano la morte di Gesù": questo articolo è stato pubblicato sul sito Il quotidiano, in data 28 marzo 2007, sezione Ascoli Piceno notizie (http://www.ilquotidiano.it)

"Anche a Sanremo i Testimoni di Geova per il '14 Nisan'": questo articolo è stato pubblicato sul sito Sanremo news, in data 30 Marzo 2007, da parte del giornalista Carlo Alessi, rubrica Altre notizie (http://www.sanremonews.it/)

"I testimoni di Geova di Napoli": questo articolo è stato pubblicato sul sito Leggo , in data 28 Marzo 2007, sezione Napoli, rubrica Cronaca (http://www.leggonline.it)

"LA 'PASQUA' DEI TESTIMONI DI GEOVA": questo articolo è stato pubblicato sul sito Abruzzo Report, in data 2 aprile 2007, da parte del giornalista Marco D'amato, rubrica News (http://www.abruzzoreport.com)

"La Pasqua dei testimoni di Geova": questo articolo è stato pubblicato sul sito TgCom on-line, in data 2 Aprile 2007, rubrica Cronaca (http://www.tgcom.mediaset.it)

"Foggia: I Testimoni di Geova ricordano la storia di Gesù": questo articolo è stato pubblicato sul sito Report On Line, rubrica Comunicati Stampa (http://www.reportonline.it)

"Testimoni di Geova: celebrata la Commemorazione della morte di Gesù": questo articolo è stato pubblicato sul sito Brundisium, in data 3 Aprile 2007, rubrica Le news di Brundisium (http://www.brundisium.net)