Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Una risoluzione dichiara che si deve concedere l'indulto agli obiettori di coscienza in Armenia.





L'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE) ha approvato una risoluzione che riafferma la necessità che l'Armenia rispetti i suoi impegni. Di particolare interesse per i 68 giovani imprigionati, è la parte della risoluzione studiata per proteggere i diritti di coloro la cui coscienza non consente di partecipare al servizio militare. La risoluzione conferma ciò cui l'Armenia ha acconsentito molto tempo fa e che tuttora è tenuta a rispettare, vale a dire la responsabilità di liberare i giovani imprigionati per obiezione di coscienza, e approvare un autentico servizio civile alternativo.

La tempestività della risoluzione PACE, approvata il 23 gennaio 2007, è significativa poiché alcuni procuratori in Armenia hanno continuato, anche recentemente, a fare pressione per aumentare la lunghezza delle condanne dei giovani che rifiutano il servizio militare, laddove l'Articolo 6.7 della risoluzione mostra chiaramente la necessità di procedere in una direzione progressista:


"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""
6.7 Per quanto riguarda l'impegno dell'Armenia di approvare una legge sul servizio alternativo "in conformità alle norme europee" e "concedere l'indulto a tutti gli obiettori di coscienza condannati a periodi di detenzione", l'Assemblea, con delusione, prende atto del fatto che la legge attuale, come emendata nel 2005 e successivamente nel giugno 2006, continua a non offrire agli obiettori di coscienza alcuna garanzia di un "autentico servizio alternativo di natura chiaramente civile, che non deve avere caratteristiche dissuasive né punitive", come stabilito dalle norme del Consiglio d'Europa. L'Assemblea è molto preoccupata per il fatto che, a motivo della mancanza di un'autentica forma di servizio civile, molti obiettori di coscienza, la maggior parte dei quali è Testimone di Geova, continuano ad essere incarcerati, perché preferiscono la prigione ad un servizio alternativo che non ha una reale natura civile. L'Assemblea sollecita le autorità armene a rivedere la legge sul servizio alternativo in conformità con le raccomandazioni espresse dagli esperti del Consiglio d'Europa che stanno attualmente esaminando questo caso e, nel frattempo, concedere l'indulto ai giovani obiettori di coscienza che, al momento, stanno scontando pene detentive.

"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""


La maggior parte dei giovani che sono detenuti in quanto obiettori di coscienza in Armenia appartiene ai Testimoni di Geova. In tutto il mondo, i Testimoni sono conosciuti per l'importanza che attribuiscono all'insegnamento di Gesù di "amare il prossimo". (Matteo 22:39) La loro reputazione è quindi quella di persone pacifiche e rispettose della legge, il cui codice etico è basato sulla non violenza.



{Note a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova.net}


L'Armenia è uno Stato indipendente eurasiatico, situato nel Caucaso meridionale. Confina a nord con la Georgia, a est con l'Azerbaijan, a sud con l'Iran e l'exclave azera del Nakhchivan e a ovest con la Turchia.
Il governo armeno punta verso un Parlamento di stile occidentale, libero e democratico. Tuttavia, gli osservatori internazionali sono spesso critici in merito alla legalità della vita politica armena.
Il Parlamento monocamerale è controllato attualmente da una coalizione tripartitica. L'opposizione è invece formata da numerosi piccoli partiti.
L'Armenia è un paese a maggioranza cristiana. Circa il 95% degli armeni appartiene alla Chiesa Apostolica Armena, che professa un cristianesimo di tipo ortodosso, orientale e non-calcedoniano, fortemente conservatrice e ritualistica. Esistono poi piccole minoranze di protestanti evangelici, di cattolici e di praticanti gli antichissimi culti tradizionali.


    Rapporto dall'annuario 2007:

    Armenia:

    Popolazione: 2.976.000
    Proclamatori: 9.242
    1 Proclamatore su: 322
    2006 Media Proclamatori: 9.067
    Percentuale d'aumento: 4%
    Battezzati anno 2006: 579
    Numero di congregazioni: 77
    Media Studi biblici: 7.550
    Presenti Commemorazione: 21.656



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito ufficiale delle Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova, JW-Media.org, in data 11 Aprile 2007 (http://www.jw-media.org)