Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Inaugurata la sala del regno

Lavello Nuovo luogo di culto per i Testimoni di Geova

LAVELLO - L'inaugurazione a Lavello di un nuovo luogo di culto dei testimoni di Geova è un fatto importante. L'evento è stato preceduto da una breve rassegna dei momenti cruciali degli sviluppi della congregazione cristiana dei testimoni di Geova a Lavello, trattati da Roberto Latella, uno dei testimoni locali. «Nei primi anni '60 - ha detto Latella - non vi era alcun Testimone a Lavello. Oggi questa cittadina ha una fiorente congregazione». L'effettiva inaugurazione è stata condotta da Giuseppe Falone, membro del comitato direttivo nazionale. «Il nome "Sala del Regno" che abbiamo dato ai nostri luoghi di adorazione fin dal 1935 - ha ricordato Falone - è appropriato perché vi teniamo adunanze che ci addestrano a vivere secondo le norme del Regno di Dio e ci addestrano a predicare ed insegnare a persone di tutte le nazioni, popoli e lingue». A questo punto Falone ha chiesto ai 110 presenti di esprimere il loro consenso ad utilizzare l'edificio come centro per l'adorazione del vero Dio, ricevendone in risposta un tonante "Si!". Una preghiera appropriata ha segnato la dedicazione. La Sala del Regno costituisce un punto di riferimento per organizzare l'opera di evangelizzazione dei testimoni di Geova della zona, opera che reca benefici all'intera comunità. I testimoni di Geova hanno anche insegnato a diversi analfabeti del posto a leggere e a scrivere, in modo che potessero leggere personalmente la Bibbia. Il centro viene altresì utilizzato per la celebrazione di matrimoni validi a tutti gli effetti civili in quanto esistono ministri di culto dei testimoni di Geova autorizzati dallo Stato italiano a tale scopo, in virtù del riconoscimento legale come confessione religiosa concesso dallo Stato italiano. I Testimoni e i simpatizzanti della zona hanno la possibilità di riunirvisi tre volte alla settimana per essere istruiti, alla luce dei principi biblici, sui valori della famiglia, della morale e del rispetto cristiano nei confronti del prossimo.


fonte

Questo articolo è stato pubblicato su "Il quotidiano della Basilicata", in data 16 Maggio 2007, da parte del giornalista Giuseppe Catarinella (http://www.ilquotidianodellabasilicata.it)